Indisponibili Inter, Conte ritrova Bastoni e Nainggolan. Per Skriniar e Young bisogna aspettare

Indisponibili Inter – “Secondo tampone negativo: ci siamo!”. Con una story postata sul suo profilo Instagram, Alessandro Bastoni ha annunciato l’esito negativo, per la seconda volta consecutiva, del test molecolare effettuato nelle scorse ore.

Il difensore dell’Inter, dopo la notizia della sua negatività, già nel weekend aveva ripreso ad allenarsi individualmente, in virtù di quanto previsto dal nuovo protocollo: se, dopo 10 giorni di quarantena, il primo tampone dà esito negativo, ciò sarà sufficiente per porre fine al periodo di isolamento.

Nelle scorse ore Bastoni si è allora sottoposto, con tutto il resto della squadra, ad un nuovo ciclo di tamponi: esito negativo anche in questo caso, il difensore tornerà ad allenarsi in gruppo e sarà convocabile in vista della Champions.

Indisponibili Inter: Bastoni in Champions ci sarà. Le condizioni degli altri positivi

Quanto agli altri nerazzurri in isolamento, solo Nainggolan rientra, come Bastoni,tra i calciatori su cui Conte potrebbe fare affidamento in vista della partita contro il Borussia Monchengladbach. Sia Skriniar che Young, infatti, termineranno domani il periodo di quarantena (per Skriniar è durata 14 giorni invece che 10, tenendo conto del fatto che il calciatore è attualmente in Slovacchia).

Qualora l’esito del prossimo tampone dovesse essere negativo, i due non riuscirebbero in ogni caso a scendere in campo mercoledì: la UEFA richiede che l’esito negativo del tampone sia comunicato almeno 24 ore prima dell’inizio del match.

Nel caso in cui l’esito del tampone di Young e Skriniar dovesse essere ancora positivo, i calciatori rimarranno in isolamento. Sorge un punto interrogativo relativamente al luogo in cui l’ex Sampdoria proseguirebbe eventualmente la sua quarantena, dal momento che il difensore non ha ancora fatto rientro in Italia.