Iconize e la finta aggressione – Soleil Sorgè lo sbugiarda

Iconize confessa la verità
Iconize - giornal.it

Iconize ha confessato pochi giorni fa nel salotto di Barbara d’Urso di aver finto un’aggressione omofoba. Diverso tempo addietro, l’ex fidanzato di Tommaso Zorzi infatti si è mostrato sui social con un livido sull’occhio e ha annunciato di essere stato preso a botte per il suo orientamento.



Dopo che Soleil Sorgè aveva messo la pulce nell’orecchio alla d’Urso, Iconize ha deciso di chiedere scusa al pubblico per quanto accaduto. La sua versione dei fatti però non è piaciuta alla biondina tutta pepe, che ha deciso di smentire su tutta la linea.

Volano stracci fra Iconize e Soleil Sorgè per la finta aggressione

Iconize ha ammesso tutto: ha finto di aver subito un’aggressione per via di un malessere vissuto in quel periodo. L’aver visto terminare una relazione malsana lo ha spinto a compiere gesti violenti. Ecco quindi come sarebbe andata la famosa finta aggressione: in realtà si sarebbe sbattuto da solo la porta sul viso per poi mostrarsi al pubblico e calcare la mano sulla vicenda per sensibilizzare gli altri sul tema omofobia. Ha confermato così il pettegolezzo detto in tv dalla Sorgè, che ospite di Barbarella aveva ipotizzato che le cose potessero essere andate proprio così.

Secondo Soleil però le parole dette da Iconize a Live – Non è la d’Urso non sarebbero del tutto vere. “Lui vuole passare per vittima”, ha detto a Pomeriggio 5, “gli altri sono vittime delle sue cattiverie. Purtroppo la verità è un’altra”. La biondina infatti ha rivelato che Iconize avrebbe unito due relazioni diverse, una finita lo scorso settembre e l’altra terminata ormai due anni fa. “Uno di loro mi ha scritto un messaggio ieri sera”, ha aggiunto, “e lui non aveva mai raccontato alla sua famiglia di essere omosessuale. Marco in tutti i modi ha cercato di forzarlo”. Soleil ha ribadito poi che il ragazzo è tutt’altro che una vittima e che si sarebbe macchiato di azioni deplorevoli. Di che si tratta?