Si possono mangiare le olive appena colte? Scopri la verità

Le olive sono uno dei simboli della dieta mediterranea. Consumate da tempo immemore e fondamentali per civiltà come quella greca, sono presenti in numerose ricette. Attorno a questi frutti ruotano tantissimi interrogativi. Uno di questi è la domanda “si possono mangiare le olive appena colte?”. Nelle prossime righe di questo articolo, rispondiamo assieme.



Le olive appena colte dall’albero sono commestibili?

Entriamo nel vivo della questione facendo presente che la risposta alla domanda “Si possono mangiare le olive appena colte?” è negativa. In questa fase, infatti, i frutti dell’olivo sono troppo amari per risultare gradevoli. Chiarito questo aspetto, vediamo come mai le olive fanno bene alla salute.

Olive: i benefici

Quando si parla dei motivi per cui le olive fanno bene alla salute si potrebbe scrivere un libro intero. Innanzitutto, è bene ricordare che questi frutti sono caratterizzati dalla presenza di un’importante quantità di antiossidanti.

Entrando nel vivo di questi ultimi, ricordiamo che si tratta di vitamina A, fondamentale per la bellezza della pelle e per l’efficienza della vista, ma anche di vitamina E o tocoferolo e di vitamina C o acido ascorbico, fondamentale non solo per via della sua efficienza contro i radicali liberi ma anche per la ripercussione positiva sul sistema immunitario.

Le olive sono altresì ricche di grassi monoinsaturi, nutrienti che hanno benefici concreti e importantissimi sulla salute del cuore, contribuendo a ridurre l’ossidazione del colesterolo. Degna di nota è anche la presenza di grassi polisanturi, noti anch’essi per la loro efficacia antiossidante.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei motivi per cui le olive fanno bene ala salute! Tra questi è possibile citare la presenza di vitamine del gruppo B, essenziali per l’efficienza del metabolismo. Non c’è che dire: le olive sono dei piccoli grandi concentrati di benefici per la salute. Proseguendo con l’elenco dei motivi per cui fanno bene, un doveroso cenno deve essere dedicato alla presenza della vitamina K, fondamentale per la salute delle ossa e per la buona coagulazione.

Per quanto riguarda il contenuto di minerali, ricordiamo che possiamo trovare il sodio, il calcio, fondamentale per la salute delle ossa, il potassio, alleato della regolarità pressoria e, di riflesso, della salute del cuore. Nelle olive è possibile trovare anche tracce di zinco, manganese e antiossidante selenio.

Non dimentichiamo poi che le olive sono fonte di beta-carotene, pigmento fondamentale per la bellezza della pelle e la prevenzione dell’invecchiamento cutaneo. Concludiamo facendo presente che il consumo di olive può interferire con l’efficacia di farmaci antipertensivi.