Mangiare pollo tutti i giorni: ecco cosa accade al nostro corpo

Il pollo è uno degli alimenti più consumati nel nostro paese, ricco di proprietà e benefici che lo rendono perfetto soprattutto per chi vuole perdere peso o segue un regime alimentare da vero sportivo. Ma che cosa succederebbe alla nostra salute se effettivamente si mangiasse pollo regolarmente tutti i giorni? Scopriamolo insieme.



Da sempre, i nutrizionisti mettono in guardia dal consumare i grassi saturi tipici della carne rossa, preferendo quelli più magri che possiamo trovare nel pollo. Oltre a essere salutare, il pollo è anche possibile reperirlo a basso costo, per questa ragione rientra tra gli alimenti più consumati dalle persone durante la giornata. Ma quali sono gli effettivi effetti che si potrebbero ottenere se si consumasse il pollo giornalmente?

Mangiare pollo tutti i giorni: ecco cosa accade al nostro corpo

  • Si potrebbe perdere peso: perché le proteine richiedono molto meno tempo per essere digerite; oltretutto il pollo sembrerebbe avere delle particolari sostanze che andrebbero a influenzare l’organismo con la sazietà.
  • Si potrebbe anche aumentare di peso: poiché il consumo eccessivo di troppe proteine farebbe immagazzinare all’organismo troppi elementi che non potrebbe consumare sotto forma di grasso, aumentando così la massa muscolare e, di conseguenza, il peso.
  • Aumento della muscolatura: come precedentemente annunciato, poiché sono proprio le proteine a costituire l’elemento fondamentale per l’aumento dei muscoli.

I grassi nascosti del pollo

Attenzione ai grassi nascosti: poiché seppur il pollo sia un alimento di per sé magro, è proprio nell’allevamento di pollo che potrebbero esserci delle modifiche da un punto di vista genetica, rendendo il pollo molto più ricco di grassi saturi di quanto non si pensi.

Eccessivo consumo di sodio: il condimento principale del pollo è sicuramente il sale. Bisognerebbe fare attenzione a non consumarne in maniera eccessiva, soprattutto se si mangiano alimenti già pronti.

Aumento delle malattie cardiovascolari: è solo un piccolo numero, ma secondo recenti studi scientifici sembrerebbe che il consumo giornaliero di pollo potrebbe dar luogo alla comparsa di malattie cardiovascolari, in un numero superiore rispetto a chi consuma solamente carne rossa.

Il rischio di stitichezza

Il consumo eccessivo di alimenti magri proteici come il pollo non sono una fonte di fibre, ed è proprio per questo motivo che si potrebbe facilmente soffrire di stitichezza se non si accompagna il tutto da frutta e verdura in quantità adeguate e bilanciate. E’ importante bere anche due litri di acqua al giorno. In ogni caso il consiglio è quello di variare sempre l’alimentazione, alternando frutta, verdura, fibre e alimenti proteici.