La bresaola è fatta con carne non italiana: la verità sconvolgente

La bresaola è un salume di ottima qualità, povero di grassi e ricco di proteine. Quando la si nomina, è bene fare presente che, attorno a questo alimento, esistono diversi luoghi comuni. Tra questi, rientra la convinzione che la bresaola sia preparata con carne italiana.



No, la bresaola è fatta con carne non italiana. Questo salume, spesso consigliata dai dietologi nei regimi alimentari dimagranti, è caratterizzato dalla presenza di carne di zebù, una sottospecie di Bos taurus che vive nei Paesi tropicali (nel mondo, ne esistono 75 razze diverse).

Nella bresaola troviamo anche carne di bovini francesi, così come carne di esemplari irlandesi e austriaci. Attenzione, però: non siamo davanti, come in altri casi, a truffe alimentari. La normativa vigente relativa al disciplinare di produzione della bresaola consente di ricorrere senza problemi a questi tagli.

Quello che conta è comprendere che, quando si parla della bresaola, si ha a che fare con un salume sì sano, ma non prodotto utilizzando carne italiana. Chiarito questo aspetto, vediamo assieme cosa sapere in merito al disciplinare Igp relativo alla produzione della bresaola.

Disciplinare Igp: cosa prevede in merito alla bresaola

Il disciplinare Igp relativo alla produzione della bresaola non costringe a mettere in commercio prodotti caratterizzata da sola carne italiana. La normativa prevede invece la necessità di conformarsi a riferimenti ben precisi relativi alla stagionatura – ai suoi tempi – ai metodi di elaborazione e ai tagli che bisogna utilizzare.

Non viene data alcuna indicazione relativa alla provenienza dei bovini da utilizzare per la preparazione del prodotto finito. Importante è infatti chiarire la distinzione tra elaborazione del prodotto e provenienza della materia prima. Il primo dei due processi elencati deve, per forza di cose, avvenire in Italia.

La bresaola è un prodotto sicuro per la salute?

Chiarito che la bresaola è fatta con carne non italiana, è naturale chiedersi se, quando la si nomina, si chiama in causa un prodotto sicuro. La risposta è affermativa. Non bisogna assolutamente lasciarsi intimorire dal fatto che la bresaola è prodotta a partire da carne non italiana.

Entrando nel vivo della carne di zebù, è infatti importante ricordare che si tratta di un alimento molto salutare. Tra i principali aspetti da considerare, troviamo infatti il bassissimo contenuto di grassi.

Non c’è che dire: la bresaola è davvero un concentrato di benefici, tra i quali è possibile citare anche la presenza di vitamine del gruppo B, fondamentali per l’efficienza del metabolismo.