Mangiare ananas a colazione: ecco cosa succede il giorno dopo

Mangiare ananas a colazione fa bene? Se ti stai facendo quest domanda – il che potrebbe essere, data la popolarità del frutto – nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare la risposta.



Ananas: gli efetti per chi lo mangia a colazione

Mangiare ananas a colazione, il paasto più importante della giornata, può comportare numerosi benefici sulla salute. Tra questi, rientrano effetti positivi sulla forma fisica dovuti in particolare alla presenza di bromelina, un enzima che agisce sul fegato e sull’intestino, favorendo la digestione delle proteine.

Le sue ripercussioni positive non finiscono certo qui. Da citare, per esempio, sono anche gli effetti diuretici. Attenzione: in caso di particolare eccesso ponderale, non è che la bromelina risolve magicamente tutto. In questi frangenti, bisogna intervenire in maniera globale, migliorando l’alimentazione e cercando di non trascurare il movimento fisico.

Non dimentichiamo poi che mangiare ananas favorisce l’efficienza digestiva. Questo può rivelarsi particolarmente vantaggioso quando si parla della colazione. In questo modo, infatti, non si corre il rischio di trascorrere le ore che precedono il pranzo con una fastidiosa pesantezza di stomaco.

Fondamentale, però, è non eccedere con le quantità. Il rischio per chi assume troppo ananas è quello di avere a che fare con problemi di stomaco e con fastidiose sensazioni di acidità gastrica.

Mangiare ananas a colazione quando si ha il diabete: è sbagliato?

Un caso che è degno di attenzione riguarda il consumo di ananas a colazione in caso di diabete. In questi frangenti – fatte salve indicazioni differenti da parte del medico – il consumo di ananas non è sconsigliato. Fondamentale, però, è limitare le quantità. Entrando nel vivo dei numeri relativi ai carboidrati dell’ananas, facciamo presente che, in questo frutto, è possibile trovare 10 grammi di zuccheri ogni 100 grammi. L’indice glicemico, però, è molto alto.

Per attenuarlo, si può fare riferimento all’associazione tra l’ananas e cibi ricchi di proteine. Tra questi, è possibile citare le uova, ma anche il prosciutto crudo. Un’ulteriore alternativa prevede il fatto di portarlo in tavola con lo yogurt, meglio se greco (alimento ricco di proteine ad alto valore biologico).

Per quel che concerne le altre alternative, si può chiamare in causa la macedonia che comprende l’ananas, la banana, la mela e, per fare il pieno di grassi sani e antiossidanti, le mandorle.

Cosa dire poi del succo d’ananas? Che si tratta di una fantastica sferzata di energia! Per fare il pieno di fibre nel corso del primo pasto della giornata, si può associare questa bevanda a qualche biscotto integrale.