Il peperoncino fa male alla salute? Ecco cosa dice la medicina

Il peperoncino è una pianta aromatica molto utilizzata sin dai tempi antichi per le sue proprietà benefiche. Il peperoncino appartiene alla famiglia delle solanacee. La pianta generalmente è seminata nel periodo che va tra la fine dell’inverno all’inizio della primavera, mentre i frutti possono essere raccolti in estate fino ad inizio autunno, in base alla varietà che si coltiva. Esistono numerose varietà che si distinguono tra loro non solo per il colore, quanto più per il grado di piccantezza. Sono molto utilizzati in cucina sia freschi, sia secchi, in questo modo possono essere utilizzati tutto l’anno.



La piccantezza del peperoncino non è possibile determinarla da colore, anche se i peperoncini di colore verde indicano una maturazione non del tutto completa, dunque saranno meno piccanti. La piccantezza dipende principalmente dalla quantità di capsaicina contenuta in essi. L’unità di misura che determina la piccantezza è definita in Scoville.

Composizione nutrizionale

Iniziamo con il dire che i peperoncini apportano pochissime calorie, parliamo di circa 30 Kcal per 100 grammi di prodotto, ma considerato che il quantitativo utilizzato per insaporire le pietanze è talmente basso, le calorie saranno pressoché nulle. Il componente principale del peperoncino è l’acqua, ma oltre l’acqua sono presenti tanti altri nutrienti, in particolar modo vitamine e sali minerali. Tra le vitamine, quella maggiormente presenta è la vitamina C, anche conosciuta come acido ascorbico, componente fondamentale per la nostra salute data la sua azione antiossidante. Nel caso del peperoncino secco il quantitativo di vitamina C è nettamente inferiore data la sua volatilità. Molto abbondanti anche la vitamina A e la vitamina E. Questo alimento è anche molto ricco di polifenoli. Si tratta di sostanze antiossidanti che svolgono un’azione benefica sul nostro organismo.

Il peperoncino fa male alla salute? Ecco cosa dice la medicina

La risposta è no, il peperoncino è una spezia ricca di benefici, per questo motivo è consigliato il suo utilizzo, fa bene alla salute non fa assolutamente male, ovviamente se consumato in modo ragionevole, un abuso non è mai consigliato. Come per tutti gli altri alimenti ci teniamo a ricordare che un eccesso non è mai positivo, meglio consumarne poco e non con una frequenza eccessiva. In questo modo potremo beneficiare dei suoi benefici senza danneggiare la salute.

Benefici apportati dal peperoncino

  • Antidolorifico naturale, attenua dolori muscolari, dolori mestruali e anche il mal di denti.
  • Azione gastro-protettiva e previene l’ulcera.
  • Permette di avere sotto controllo il peso, la presenza di capsaicina favorisce un’accelerazione del metabolismo.
  • Azione antitumorale.
  • Mantiene il cuore in buona salute.

Il peperoncino è molto versatile, si può utilizzare in molte preparazioni alimentari. Ad esempio può essere utilizzato per insaporire una pasta, un contorno, e addirittura, è stato messo in commercio già a moltissimi anni anche il cioccolato al peperoncino.
Il peperoncino oltre a questi benefici sopraelencati, sin dai tempi antichi è stato sempre utilizzato come afrodisiaco naturale.