Stefano D’Orazio morto a 72 anni: il messaggio dei 4 amici dei Pooh

Il 2020 continua a regalarci momenti di difficoltà immane e durante la sera di ieri anche Stefano D’Orazio è morto a causa del Coronavirus a soli 72 anni. Un fulmine a ciel sereno quello dell’addio al grande batterista dei Pooh che per anni ha fatto sognare i giovani e gli adulti insieme ai suoi colleghi ma soprattutto amici.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Il batterista era ricoverato in ospedale già da diversi giorni ma durante la serata di ieri ha dato il grande dispiacere a tutti è stato il suo amico Bobo Craxi. Il figlio di Bettino Craxi ha infatti rilasciato delle parole importanti sul suo profilo Twitter dando così la bruttissima notizia a tutti.
Parole difficili e struggenti quelle riportate da Bobo: “Stefano, amico mio, suona e scrivi anche lassù”.

Successivamente, la notizia è stata poi confermata dai suoi colleghi ma soprattutto amici dei Pooh e da vari volti noi della televisione. Quali sono state le loro parole per Stefano D’Orazio?

Stefano D’Orazio è morto a 72 anni

Il batterista dei Pooh stava già combattendo una importante malattia quanto, il Covid-19 ha deciso di insinuarsi dentro di lui. A confessare la positività i Stefano al virus è stata proprio Loretta Goggi durante una puntata di Tale e Quale Show. La cantante, infatti, affermò: “Stefano aveva una malattia pregressa e il Covid ha colpito ancora”.

Stefano D’Orazio morto a 72 anni

A confermare la notizia è stato anche il direttore di Tv Sorrisi e Canzoni: ““Il Covid ci ha portato via una vera leggenda della musica italiana: addio a Stefano D’Orazio, mitico batterista dei Pooh”.
A dare un ultimo saluto a Stefano D’Orazio però, sono arrivati anche i suoi migliori amici nonché colleghi che per anni hanno portato avanti il famosissimo gruppo dei Pooh.

Il messaggio pieno di amore di Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli

I quattro colleghi ormai dei veri e propri amici di Stefano D’Orazio hanno voluto lanciare un ultimo messaggio importante nei confronti del loro amato batterista. La notizia che ha sconvolto l’intera Italia dopo la morte di Gigi Proietti, vede l’addio a Stefano D’Orazio durante ieri sera.

 Su Twitter è così arrivato il messaggio di Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli nei confronti di Stefano. Parole piene d’amore ma anche di tristezza per la scomparsa di un grande amico: “Stefano ci ha lasciato. Due ore fa, era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato. Oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando, poi, stasera, la terribile notizia. Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con sé stessa. Preghiamo per lui Ciao Stefano, nostro amico per sempre. Roby Facchinetti, Red, Dodi, Riccardo”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7 NOVEMBRE 202O ALLE 16:00

La famiglia ha così lanciato un comunicato per chiarire le circostanze della sua morte: “Era ricoverato da una settimana presso la struttura Columbus del Policlinico Gemelli di Roma. Stefano era in via di guarigione da una patologia che stava curando da circa un anno e al lavoro su alcuni progetti che gli stavano molto a cuore, quando è risultato positivo al Covid che ha compromesso irrimediabilmente il suo stato di salute”.