Da Milano: “Covid già in Italia da settembre 2019”

Nonostante l’inizio della pandemia dovuta al Covid-19 abbia iniziato a trovare ampia diffusione nei primi mesi del 2020, con lockdown totale deciso la scorsa primavera, uno studio sviluppato dell’Istituto dei tumori di Milano e dell’università di Siena svelano che in realtà il coronavirus fosse già presente nel nostro paese dallo scorso settembre 2019.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Anticorpi

Lo studio in questione infatti rileva che su un campione di quasi 1000 pazienti tutti asintomatici che avevano partecipato agli screening per il tumore al polmone proprio a partire dallo scorso settembre fino a marzo, è emerso che oltre l’11% aveva sviluppato anticorpi contro il Covid-19. Tramite una sorta di tracciamento del contagio quindi 111 persone di quelle prese in esame avevano già contratto il contagio in misura totalmente asintomatica ben prima dall’oramai famoso “paziente 1” di Codogno.
E’ bene tenere in considerazione che allora come adesso i test producono anche dei falsi positivi, ossia dei risultati che possono essere confutati da un ulteriore test effettuato successivamente, e altri studi sembrano dimostrare che il salto di specie avvenuto tra animali a uomini sia avvenuto solo a ottobre dello scorso anno, confutando quindi gli studi appena citati.