Soffri di ritenzione idrica? Scopri questi tre rimedi della nonna per risolverla

La ritenzione idrica è una problematica che riguarda tantissime persone. Se sei qui, senza dubbio ti stai chiedendo come risolvere la situazione. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovatre tre rimedi preziosi e utilissimi al proposito.



Ritenzione idrica: cos’è e quali sono le cause

La ritenzione idrica è la tendenza del corpo a trattenere più liquidi. Sono diversi i modi in cui si manifesta. Ecco i principali:

  • Gonfiore
  • Rigidità articolare
  • Oscillazioni di peso anche nell’ambito della stessa giornata

Tra le cause della ritenzione idrica rientra innanzitutto la funzionalità compromessa del sistema linfatico. Sono diversi i fattori che impediscono alla linfa, che normalmente compie il percorso che va dalla periferia verso il cuore, di fluire in maniera corretta. Tra questi è possibile citare la vita eccessivamente sedentaria, con conseguente compressione dei vasi sanguigni.

In alcuni casi, la ritenzione idrica può essere la conseguenza di un’eccessiva intossicazione dell’oganismo. Nei casi in cui le tossine raggiungono livelli alti, infatti, vengono immagazzinate a livello del tessuto connettivo.

Data questa doverosa premessa, vediamo assieme tre rimedi della nonna che aiutano a sconfiggere la ritenzione idrica.

Tè verde

Iniziamo parlando del tè verde, un alleato a dir poco prezioso della nostra salute. Ricco di antiossidanti, ha una forte azione drenante ed è in grado di aiutare a eliminare i liquidi in eccesso. Per ottenere effetti importanti è consigliabile, fatta eccezione per i casi in cui sussistono controindicazioni, berne 2/3 tazze al giorno, meglio se senza zucchero.

Foglie di betulla

Le foglie di betulla sono un altro rimedio della nonna molto speciale contro la ritenzione idrica. Possono essere utilizzate per preparare degli infusi speciali. Si utilizza anche il loro estratto, che viene ottenuto a partire dalla macerazione delle foglie stesse.

Un oggettivo vantaggio di questo rimedio riguarda il fatto che, pur garantendo il drenaggio dei liquidi, non provoca la perdita di minerali. Questo significa che, utilizzando questo rimedio, l’organismo che sconfigge la ritenzione idrica non risulta impoverito di principi nutritivi importanti.

Gambo di ananas

L’universo dei rimedi della nonna contro la ritenzione idrica è molto ampio e comprende anche il gambo di ananas. Quest’ultimo può essere utilizzato per dare vita a degli integratori in capsule. Da non dimenticare è anche la possibilità di assumerlo attraverso la tintura madre.

Contraddistinto da proprietà antiedematose a dir poco notevoli, favorisce drenaggio, l’efficienza della circolazione ma anche la prevenzione della formazione di coaguli di sangue.