Dormire troppo fa male alla salute? La risposta è sorprendente

Dormire troppo fa male alla salute? Se stai leggendo queste righe, sicuramente ti poni questa domanda. Perfetto: nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcune preziose informazioni in merito.



Dormire troppo: gli effetti sulla salute

Il sonno è un elisir di salute. Come in tutte le altre cose, però, non bisogna esagerare. Dormire più di 9/10 ore al giorno – parliamo di un’abitudine consolidata e non della dormita del week end – è infatti rischioso per la salute, in particolare per quella di due organi del nostro corpo.

Il primo è il cervello. A detta di diverse testimonianze scientifiche, tra le quali è possibile citare gli studi condotti da alcuni esperti dell’Università di Boston, dormire troppo aumenterebbe il rischio di andare incontro, nel corso degli anni, a problematiche come la demenza senile.

Un altro organo che è particolarmente a rischio se si dorme troppo è il cuore. Dati scientifici alla mano, passare a letto più di 9/10 ore al giorno aumenta infatti la sintesi di proteina C reattiva. Questa situazione, a sua volta, è legata a un aumento dello stato infiammatorio e al maggior rischio di insorgenza di placche arteriosclerotiche, pericolosissime per la salute del cuore.

A questo punto, è naturale chiedersi come mai ci siano persone che dormono tanto. Le cause sono varie. Alcune di queste sono fisiche e riguardano problematiche come l’insorgenza di apnee notturne – molto rischiosa per la salute – e le gambe senza riposo.

Altre, invece, hanno origine comunque patologica, ma inerente la psicologia. Chi ha una diagnosi di depressione – ribadiamo che si tratta di una condizione patologica che, secondo la triade di Aaron Beck, vede in concomitanza una visione negativa della propria persona, del futuro e del mondo circostante – può avere a che fare con una mancanza di energie fisiche che si traduce con il bisogno di dormire per tante ore, trascurando gli impegni quotidiani.

Non è un caso, nelle persone con diagnosi di depressione che dormono parecchie ore al giorno, notare una compromissione della qualità della vita sociale e lavorativa, nonché una generale mancanza di cura degli spazi domestici.

In questo caso, è opportuno contattare uno psicoterapeuta (accertandosi che sia un professionista specializzato regolarmente iscritto all’Ordine). La scelta in questione deve essere fatta dopo aver escluso le cause fisiche. Idealmente, se dopo una settimana non caratterizzata da momenti di stress lavorativo passata a dormire tanto non si riesce a risolvere la situazione, è bene consultare il proprio medico di base ed eventuali specialisti.