Cipolle crude

Le cipolle sono bulbi della natura che in cucina si utilizzano molto. Generalmente le cipolle si tritano e si cuociono per realizzare gustosi soffritti per accompagnare i nostri secondi sulla tavola oppure si sposano con altre verdure per insaporire le insalate. Questi ortaggi hanno molte proprietà benefiche e l’ideale per appropriarsene sarebbe gustare questo cibo quando non è cotto. Scopriamo tutto sulle cipolle crude: benefici e come mangiarle al meglio.

Cipolle crude benefici

Dal punto di vista nutrizionale la cipolla si presenta come un ottimo alimento. L’ortaggio non contiene infatti sostanze come il lattosio né il glutine per cui può essere mangiato anche dalle persone che hanno particolari intolleranze alimentari e da chi soffre di celiachia. Si sa come per questi soggetti trovare gli alimenti giusti nella dieta sia molto importante. La mossa ideale, che non tutti conoscono, è però quella di gustare le cipolle quando non sono cotte. 

Ingerire l’ortaggio crudo favorisce la riduzione dei livelli di colesterolo LDL nel sangue e al contempo fa crescere i livelli di colesterolo buono HDL. Lo stesso comportamento alimentare aiuta il cuore a funzionare nella maniera ottimale, riducendo l’insorgenza di eventi cardiaci ischemici, questi dalla grave portata. Mangiare una cipolla bianca o rossa cruda ci permetterà di far assimilare al corpo polifenoli, sostanze antiossidanti preziose, in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, i maggiori responsabili dell’invecchiamento cutaneo e cellulare e della comparsa di patologie tumorali. La cipolla rossa è quella che in particolare ha azione antitumorale protettiva delle cellule dell’organismo perché contiene la quercetina, una sostanza che blocca la comunicazione tra le cellule tumorali e le sconfigge uccidendole. L’azione benefica si può notare in particolare nel caso di manifestazioni tumorali che interessano il seno e il colon.

Gustare cipolle crude ha inoltre azione depurativa per il fegato e aiuta l’intestino, favorendo la motilità intestinale e contrastando fenomeni come stipsi e stitichezza. Viene favorita anche la salute delle ossa. Le cipolle permettono l’incremento della densità ossea contrastando l’insorgenza di patologie degenerative dello scheletro come l’osteoporosi.

Una ricetta utile

Certamente non a tutti può piacere l’idea di mangiare le cipolle. Molte persone non gradiscono il sapore ne l’odore. Non parliamo delle lacrime versate quando bisogna prepararle! Per cui molti non accetteranno l’idea di gustare questo ortaggio cotto e figuriamoci crudo. Eppure per il bene del corpo questo comportamento alimentare andrebbe provato. In  questi caso, per aiutare chi è reticente, possiamo provare a dare una ricetta utile ad invogliare chi pone delle resistenze a mangiare la cipolla non cotta.

Preparare un’insalata di cipolle vi aiuterà, è facile e il piatto è delizioso. Vi basterà prendere una sola cipolla, lavarla, pelarla e tagliarla in piccole strisce. Le metterete a bagno per una decina di minuti in un piatto fondo con acqua. Trascorso il tempo dovrete sgocciolare la cipolla, metterla su un canovaccio, tamponarla e trasferirla in una ciotola. Potrete quindi condire con olio extravergine di oliva, aceto di vino bianco, sale e pepe nero. Mescolando bene il condimento alla cipolla potrete gustare in poco tempo un piatto sano e buono.

 

Comments are closed.