Cashback Natale: ecco come risparmiare più soldi

Queste ultime settimane sono state letteralmente inflazionate dall’oramai noto Cashback, una sorta di rimborso spese parziale del valore di 10 % su ogni acquisto realizzato con la propria carta o bancomat, così per incentivare e promuovere i pagamenti elettronici.

Cashback di Natale

Non è un caso che l’esecutivo abbia optato per il mese di dicembre per ufficializzare il Cashback, ossia quando buona parte delle famiglie è solita spendere cifre considerevoli per i regali di Natale. Denominato per l’appunto Extra Cashback Natale, questa misura è rivolta ai soggetti che, su base volontaria effettuano un acquisto con pagamento elettronico viene rimborsato il 10% della spesa per ciascuna transazione di importo fino a 150 euro. La somma delle transazioni rimborsate non può comunque superare i 1.500 euro.
Qualora si effettui un acquisto superiore ai 150 €, la somma in eccesso non verrà presa in considerazione per l’erogazione del bonus.

Gli unici requisiti per ottenere il Cashback di Natale sono: aver raggiunto la maggiore età, essere residenti in Italia, ed avere uno Spid, o identità digitale, o in alternativa la carta d’identità elettronica. Com’è oramai noto, si potrà fare richiesta del Cashback attraverso l’app della Pubblica Amministrazione Io. Una volta terminata la registrazione nell’applicazione ed attivato il Cashback, dopo aver inserito i dati delle carte che intendiamo utilizzare, oltre al nostro IBAN, dove verranno recapitati i rimborsi.

Quando arriva il rimborso

I rimborsi per i pagamenti elettronici saranno erogati direttamente sul conto corrente dei beneficiari dall’Agenzia delle Entrate, nel mese di febbraio 2021: l’Extra Cashback Natale ha avuto inizio lo scorso 8 dicembre e durerà fino al 31 dicembre.