Cosa succede se indossi la mascherina per tante ore? La risposta della scienza

L’anno che ci stiamo per lasciare alle spalle ha cambiato radicalmente le nostre vite. Il Covid-19 ha minato le nostre abitudini dalle fondamenta, portandoci a fare i conti con nuovi modi di vivere che mai avremmo immaginato a fine 2019. Tra questi, è possibile citare la necessità di indossare la mascherina. Sono ancora tante le domande in merito a questo dispositivo di protezione individuale. Tra queste, è possibile citare gli interrogativi di chi si chiede cosa succede a chi la indossa per tante ore. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare la risposta.

Mascherina: cosa succede se la porti per tante ore?

Come ben si sa, per via del rischio di contagio da SARS-CoV-2 vige l’obbligo di indossare la mascherina in luoghi diversi rispetto alla propria abitazione privata. Quando si parla di questo dispositivo, si chiamano spesso in causa diversi fastidi lamentati da chi la indossa. Tra questi, rientra l’emicrania.

A cosa è dovuto questo problema? Secondo alcuni studiosi, alla base ci sarebbe l’eccessiva pressione esercitata dai cinturini delle mascherine attorno alla testa. Lo stesso si può dire per le visiere. Attenzione: si tratta di un effetto che riguarda soprattutto chi indossa la mascherina per tante ore, dalle 4 in su. Ciò significa che sono soprattutto i medici e gli operatori sanitari ad avere più a che fare con questo disturbo. Lo stesso si può dire per chi è predisposto a soffrire di emicrania.

La situazione appena descritta peggiora drasticamente se si aggiungono anche le problematiche dell’ansia e dello stress. Ciò significa che, se si ha intenzione di non vivere male i momenti in cui si indossa la mascherina, è opportuno cercare di tenere sotto controllo queste situazioni.

Un’altra raccomandazione dedicata a chi prevede, per motivi professionali o per qualsiasi altra causa, di indossare la mascherina per tante ore riguarda la protezione della pelle. Gli esperti consigliano, prima di indossare il dispositivo, di applicare una crema lenitiva a livello delle orecchie e nei punti particolarmente critici per quel che concerne l’insorgenza di umidità.

Un’ulteriore alternativa prevede il ricorso a un cerotto in carta traspirante. In merito a quest’ultimo, facciamo presente che, se si portano gli occhiali, lo si può applicare anche sull’astina che poggia sul naso. Concludiamo rammentando che è fondamentale, nel momento in cui si indossa la mascherina, igienizzare accuratamente le mani sia quando la si mette, sia quando, invece, la si rimuove.