Ecco cinque rimedi differenti per smaltire le abbuffate natalizie

Siamo ormai giunti al termine delle vacanze di Natale e le grandi abbuffate fatte durante questi giorni di festa hanno rallegrato queste giornate di lock down generale. Tuttavia, qualcuno potrebbe non aver ancora digerito tutti questi cenoni. Per aiutarvi in questa ardua sfida abbiamo deciso di proporvi cinque rimedi che potranno aiutarvi a smaltire la quantità esagerata di cibo ingerita. Quali sono questi cinque rimedi in grado di farci smaltire la abbuffate natalizie? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

Rimedi facili e poco impegnativi

Il primo rimedio per smaltire le abbuffate natalizie è del tutto naturale ed è bere acqua e limone. In questi casi ci basterà un bicchiere con dell’acqua e spremerci mezzo limone, senza aggiungere zucchero. Il gusto sarà abbastanza amarognolo, ma i suoi effetti sono abbastanza efficaci anche se non non molto immediati. Un’alternativa potrebbe essere il canarino, che si prepara facendo bollire per 10 minuti la scorza di un limone non trattata. Altra alternativa è poi l’acqua e bicarbonato. Il suo utilizzo è consigliato quando si sono ingeriti troppi grassi e quindi sentiamo che lo stomaco sta scoppiando. Il bicarbonato inoltre è anche un ottimo antiacido. Un altro rimedio prevede la realizzazione di una tisana famosissima composta da acqua e foglie di alloro. L’alloro è una pianta famosa per le sue proprietà digestive, e quindi ideale per il nostro scopo. Per preparare questa tisana prendete un pentolino e versate un bicchiere d’acqua. Portate l’acqua ad ebollizione e mettete 3-4 foglie d’alloro ben pulite. Le lasciate bollire il tutto per 5 minuti prima di spegnere. Spegnere e aspettate giusto qualche altro minuto. Infine filtrate il tutto e gustatevi la vostra tisana d’alloro.

Rimedi più drastici e invasivi

Per digerire bene è sempre consigliabile effettuare una corretta attività fisica. Al riguardo possiamo fornirvi due consigli pragmatici, da valutare in base alle preferenze, della buona volontà e delle vostre possibilità. E naturalmente fatte sempre salve tutte le disposizioni per ciò che riguarda la pandemia in corso e le relative restrizioni. Il primo utile consiglio è quello di indossare un bel giaccone pesante e fare un giro a piedi. Camminare a passo veloce per tre, cinque chilometri faciliterà di molto la nostra digestione. In questo modo saremo anche in grado di bruciare un po’ di calorie e l terremmo attiva la circolazione. Quindi, basterebbe fare il contrario di quello che l’istinto consiglierebbe di fare: anziché dormire, una buona attività fisica. Inoltre per quelli che si sento più temerari, suggeriamo di indossare un paio di scarpe da footing e iniziare a fare una bella corsetta per almeno 30-45 minuti. Si tratta sicuramente della forma più sana, efficiente ed efficace di smaltire il boccone di troppo Oltre al fatto di essere anche al 100% salutare. In questo caso però c’è un aspetto da non sottovalutare, devono necessariamente essere passate almeno 3 ore dalla fine dei pasti.