Ho mobile conferma il furto dei dati di alcuni clienti.

La compagnia telefonica italiana proprietaria di Vodafone, ho mobile, ha confermato quello di cui si è discusso molto negli ultimi giorni ovvero che ci sono stati furti dei dati di molti utenti.



Inizialmente aveva smentito l’accaduto ma contemporaneamente aveva avviato le indagini con le autorità investigative per verificare il presunto furto dei dati. Proprio Oggi ha fatto sapere, in un comunicato, che le indagini sono tutt’ora in corso ma che è già emerso che sono stati sottratti illegalmente alcuni dati di parte della base clienti con riferimento sulla i dati anagrafici e tecnici della SIM.

L’ azienda ha subito rassicurato che non sono stata in alcun modo sottratti dati relativi al traffico, metà di bancari o dati relativi al sistema di pagamento dei clienti.

La segnalazione era stata fatta su Twitter dal canale di esperti di cyber Security bank Security, la quale aveva pubblicato una serie di esempi dei lati che sarebbero stati rubati, ovviamente oscurando quelli personali. Successivamente aveva scritto che i dati erano stati messi in vendita sul dark web e che il furto avrebbe potuto riguardare quasi due milioni e mezzo di utenti. 

Attualmente su questi numeri non ci sono stati confermi da parte di ho mobile, che tuttora non ha ancora detto ufficialmente quanti siano stati i dati che i criminali hanno trafugato.

Come sempre consigliamo di attivare la sicurezza due livelli in modo da non permettere ai criminali sottrarre dati sensibili e quindi che non trovarci in situazioni spiacevoli e con i conti bancari svuotati. Rimarremo informati sulla situazione aggiorneremo a mano che continuano le indagini.