Dieta mediterranea: i consigli per seguirla in inverno

La dieta mediterranea è il regime alimentare migliore del mondo,dati scientifici alla mano. Elaborato per la prima volta a fine XIX secolo ed evolutasi assieme alle abitudini degli esseri umani, è considerata il non plus ultra per quanto riguarda la prevenzione di diverse patologie, da quelle cardiovascolari fino alle neurodegenerative.

Un aspetto indubbiamente positivo della dieta mediterranea riguarda la possibilità di seguirla in tutti i mesi dell’anno. Se ti stai chiedendo, per esempio, quali siano le verdure di stagione migliori per la dieta mediterranea in inverno, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare la risposta alla tua domanda.

Dieta mediterranea in inverno: le chicche di stagione

Acquistare verdura adatta al regime alimentare mediterraneo in inverno significa, per forza di cose, prendere in considerazione delizie come i cavoli. Da non dimenticare sono anche le zucchine e gli spinaci. Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare delle verdure invernali che rendono speciale la dieta mediterranea. Tra queste è possibile citare anche le carote, concentrati di antiossidanti speciali, ma anche le patate, fonti di amido e ottima alternativa da considerare quando si ha intenzione di ridurre l’apporto di carboidrati raffinati.

Cosa dire invece della frutta? Che tra le alternative principali è possibile citare gli agrumi. Arance, clementine, mapo: queste straordinarie fonti di antiossidanti sono un vero toccasana per la salute. La vitamina C, principale nutriente quando si parla di agrumi, è infatti utile al sistema immunitario, ma anche nella lotta contro i radicali liberi, con ovvi vantaggi relativi alla prevenzione dei tumori e dell’invecchiamento cutaneo.

Qando si parla dei vantaggi della dieta mediterranea, è doveroso citare anche quelli legati al benessere mentale. Per perseguire quest’obiettivo, fondamentale soprattutto perché in inverno l’esposizione al sole e la sintesi della vitamina D sono inferiori, una buona idea può essere quella di portare in tavola cereali integrali, ottime fonti di triptofano aminoacido che stimola la sintesi di serotonina e dopamina, ormoni fondamentali per tenere sotto controllo i disturbi dell’umore.

Da non dimenticare – sempre nell’ambito degli alimenti amici dell’umore e inclusi nella dieta mediterranea – sono anche il pesce, le uova e i latticini, per non parlare dei legumi, come per esempio le lenticchie.