Stefano Bettarini tuona contro il Gf Vip 5: “Andremo avanti con una causa”

Stefano Bettarini è sul piede di guerra: il trattamento ricevuto al Gf Vip 5 ha spinto l’ex calciatore a prendere le proprie difese e a fare un passo decisivo nei confronti di Mediaset. Tutto a causa della bestemmia che gli è costata l’espulsione immediata dal reality.

Stefano Bettarini però non ci sta ed è pronto a proseguire lungo le vie legali, nel caso in cui il network non riconoscesse che gli è stato fatto un danno. A quanto pare l’ex marito di Simona Ventura non sta ricevendo più ingaggi anche per altri tipi di interventi televisivi.

Stefano Bettarini farà causa al Gf Vip 5?

Stefano Bettarini ha espresso più volte il suo sdegno per essere stato squalificato dal Gf Vip 5. A distanza di poche settimane dal suo ingresso nella Casa, l’ex calciatore infatti è finito nel vortice delle polemiche per via di una parola in particolare che gli è costata la permanenza nel gioco. “Se loro dovessero dire che il danno non esiste, andremo avanti con una causa vera e propria”, ha detto di recente a DipiùTV, “spero di no, ma finirà così”. In seguito allo scivolone avvenuto nel programma, Stefano Bettarini infatti non ha potuto fare il suo ritorno in tv. Da regolamento, chiunque abbia subito la squalifica non può presenziare nemmeno in studio al fianco degli altri ex concorrenti.

Il Betta però non ha potuto fare ritorno nemmeno nelle trasmissioni sportive: “Non mi chiamano più a fare il commentatore”, ha aggiunto, “sono stato bollato come Bettarini il bestemmiatore”. Per questo Bettarini intende far valere la sua versione dei fatti, sicuro che le sue parole siano state in qualche modo stravolte. “Mi ha convinto che avessi fatto qualcosa di orribile”, ha detto riguardo ad Alfonso Signorini, “ha ingigantito una mia espressione stonata. Mi hanno attaccato una terribile etichetta”. Nei giorni scorsi, l’ex gieffino ha attaccato duramente il programma anche in occasione del Capodanno 2020, quando Canale 5 ha deciso di puntare tutto sul countdown nella Casa.