Pazzesco: ecco i cibi che aumentano le difese immunitarie!

Soprattutto nei mesi più freddi dell’anno, è importante fare attenzione all’efficienza del sistema immunitario, la cui buona funzionalità è fondamentale per prevenire i malanni stagionali. Ci si può aiutare con l’alimentazione? Assolutamente sì! Nelle prossime righe di questo articolo, scopriamo assieme qualche consiglio utile in merito, concentrandoci in particolare su tre alimenti che, al netto di casi di allergia, dovrebbero trovare posto sulla tavola nel periodo invernale.

Cibi alleati del sistema immunitario: quali sono?

Sono diversi i cibi alleati del sistema immunitario. Tra questi è possibile citare l’aglio. Super versatile in cucina, può essere utilizzato anche per l’igiene della casa. Per rendersene conto, basta ricordare la possibilità di usarlo per igienizzare il wc. In che modo? Il procedimento è molto semplice: basta lasciare uno spicchio per tutta la notte sul fondo del water e tirare l’acqua alla mattina.

Tornando un attimo ai benefici relativi alla dieta, facciamo presente che la difesa del sistema immunitario è legata alla presenza di allicina, un principio attivo estremamente potente capace anche di proteggere da patologie come l’aterosclerosi. L’allicina, infatti, contribuisce a migliorare il profilo lipidico e a tenere sotto controllo i fenomeni infiammatori.

Proseguendo con l’elenco dei cibi da includere nell’ambito di una dieta finalizzata alla protezione del sistema immunitario, un doveroso cenno deve essere dedicato al brodo di pollo. Molto popolare soprattutto tra le dive di Hollywood e considerato un vero e proprio super food, in caso di raffreddore o influenza si è dimostrato in grado di alleviare i sintomi.

Ricco di triptofano, è in grado di favorire l’ottimizzazione della sintesi della serotonina, neurotrasmettitore essenziale per l’umore, aspetto a sua volta fondamentale quando si parla di protezione dell’organismo dagli attacchi esterni. A tal proposito, è bene ricordare che il dado di brodo non sostituisce assolutamente il brodo di pollo. Il motivo principale riguarda il fatto che è eccessivamente ricco di glutammato e sale.

Il terzo alimento a cui abbiamo scelto di dare spazio sono i chiodi di garofano. Spezia profumata e molto utilizzata in cucina, si contraddisitinguono per la presenza di diversi nutrienti fondamentali per l’efficienza del sistema immunitario. Tra questi è possibile citare la vitamina C o l’acido ascorbico, ma anche l’eugenolo.

Concludiamo ricordando che, oggi come oggi, non esistono in letteratura scientifica casi che certificano una loro interazione con l’efficacia di determinati farmaci. Nonostante ciò, prima di iniziare ad assumerli è il caso di chiedere consiglio al proprio medico curante.