Bucce di mandarino: ecco come potresti utilizzarle

Durante l’inverno viviamo tutti il fastidio di problematiche come le congestioni nasali. Cosa fare nel momento in cui sopraggiungono e non si ha intenzione di ricorrere a rimedi farmacologici? Una soluzione a dir poco speciale ed economica è quella delle bucce di mandarino. Sì, hai capito benissimo! Quasi sicuramente non hai mai pensato di utilizzarle nel modo in cui parleremo nelle prossime righe. Non devi quindi fare altro che seguirci nella lettura dell’articolo.

Bucce di mandarino contro la congestione nasale: come utilizzarle

Prima di capire come affrontare la congestione nasale con le bucce di mandarino, cerchiamo di capire di cosa si tratta. Quando si utilizza questa espressione, si inquadra una problematica nota anche con le parole “naso chiuso”. Si tratta della chiusura delle vie respiratoria per via del muco. La conseguenza è una forte infiammazione delle vie respiratorie nasali e l’insorgenza di sintomi a dir poco fastidiosi.

Detto questo, vediamo assieme come utilizzare le bucce di mandarino per dire addio a questo problema molto frequente nei mesi invernali. Prima di tutto, bisogna procurarsi un mandarino. Questo frutto è uno dei più apprezzati dei mesi invernali e il motivo è molto semplice: è ricco di vitamina C. Grazie a questo nutriente, è possibile non solo tenere sotto controllo l’attività dei radicali liberi, ma anche per mantenere efficiente il sistema immunitario.

Chiarito questo aspetto, entriamo nel vivo del rimedio, ricordando che parte tutto prendendo dell’acqua, versandola in un pentolino e mettendola a bollore. Non appena si raggiunge la temperatura appena citata, si aggiungono le bucce del mandarino e si toglie la pentola dal fuoco.

A questo punto, si mette la testa sopra la pentola come si fa quando si fanno i fumenti. Fondamentale è copirsi con un asciugamano, ponendo attenzione affinché sia leggermente inumidito. Successivamente, si inizia a respirare profondamente per circa 10 minuti. Chiaro è che si tratta di un rimedio molto simile all’aerosol. Il vantaggio è che è decisamente più economico, più semplice da utilizzare e non richiede l’utilizzo di farmaci, ma di uno dei rimedi naturali più efficaci in assoluto.

Concludiamo rammentando l’esistenza di altri rimedi naturali contro la congestione nasale. Tra questi è possibile citare i fumenti con olio essenziale di eucalipto, ingrediente spesso utilizzato per spray nasali. Da non dimenticare è anche l’efficacia della cipolla – che provoca il piccolo contro della lacrimazione degli occhi – e il ricorso a un umidificatore di aria nella stanza dove si dorme.