GF Vip, Signorini chiede scusa: “avrei potuto interrompere, non l’abbiamo fatto”

GF Vip Signorini chiede scusa

Al GF Vip Alfonso Signorini chiede scusa pubblicamente per lo scontro esagerato tra Antonella Elia e Samantha De Grenet della scorsa puntata. Il conduttore ha così deciso di spiegare e di farsi perdonare dai tantissimi telespettatori che hanno trovato il loro confronto esagerato e volgare.



Nella scorsa diretta infatti, tra le due donne sono volati dei veri e propri insulti finiti nell’esagerazione e che non sono stati fermati ne dalla regia né tantomeno dallo stesso Alfonso Signorini. Una discussione che nei giorni a seguire ha creato una vera e propria indignazione sui social contro il conduttore che non ha fermato tale caos e che non ha chiesto scusa per le dure parole di Antonella Elia.

Proprio per questo, durante la puntata di ieri, Alfonso Signorini ha deciso di fare un “mia culpa” e di chiedere scusa a tutt’Italia. Quali sono state le parole del conduttore nei confronti dei telespettatori?

GF Vip, Alfonso Signorini chiede scusa ai telespettatori: “Avrei potuto interrompere”

Il conduttore del Grande Fratello Vip ha approfittato della puntata di ieri per chiedere scusa allo scontro avuto tra Antonella Elia e Samantha De Grenet. Una discussione che ha preso una piega esagerata e che non ha visto nessuna reazione da parte della regia e dello stesso Signorini. Proprio per questo, approfittando della diretta di ieri sera, ha deciso di motivare ma soprattutto di chiedere umilmente scusa per non aver interrotto le dure parole di Antonella nei confronti di Samantha.

GF Vip Signorini chiede scusa

Così, il conduttore del Grande Fratello Vip ha affermato: “Da parte mia, ho fatto una mancanza. Non ho problemi a dirlo, avrei potuto interrompere quel teatrino immediatamente. Avremmo potuto oscurare la glass room. Non l’abbiamo fatto e non averlo fatto è stato un grande errore di cui io chiedo scusa, perché quando si sbaglia si chiede scusa. Lo faccio nei confronti dei miei amici vipponi e nei confronti del pubblico a casa perché non è il mio stile, non è il programma che voglio portare nelle vostre case. Ho sbagliato. Mia mamma, con un grande senso pratico, diceva: chi lava i piatti, rompe sempre un piatto prima o poi. Ed è successo anche questo. Non è il mio stile, non è il programma che voglio portare nelle vostre case”.