Soffri spesso di mal di testa? Questa abitudini ti cambieranno la vita!

Il mal di testa è un problema che, purtroppo, riguarda tantissime persone. Oggettivamente fastidioso da gestire, viene spesso affrontato ricorrendo ai medicinali. Ecco: si tratta di un comportamento che non rappresenta sempre la scelta giusta da seguire. Attenzione: non stiamo dicendo che il ricorso ai farmaci debba essere per forza messo al bando.



In alcuni casi sono utili e decisivi. In altri, invece, è meglio riflettere su alcune abitudini che abbiamo e che possono rivelarsi dannose per la salute. Sì, hai capito benissimo: può bastare cambiarle per dare una svolta alla situazione e dire addio al mal di testa (o, in alcuni casi, per diminuirne molto l’intensità).

Attenzione alla dieta

Anche se a volte non ce ne rendiamo conto, la dieta può influenzare tantissimo la frequenza degli episodi di mal di testa. Sono diversi gli aspetti dei quali è bene tenere conto. Innanzitutto, è opportuno idratarsi costantemente. Bere la giusta quantità di acqua ogni giorno – parliamo di una media di 2 litri, quantità che può variare sulla base di aspetti come l’attitudine all’attività fisica e il sesso – è fondamentale per prevenire il mal di testa.

Un doveroso cenno deve essere poi dedicato all’apporto di ferro. Questo minerale, presente in grandi quantità nel corpo umano, può essere assunto sia tramite fonti animali, sia attraverso fonti vegetali. Per quanto riguarda queste ultime, tra le quali è possibile citare i legumi, è bene specificare che contengono ferro non eme, ossia la forma meno assimilabile. Per ovviare al problema, la cosa migliore che si può fare è aggiungere delle fonti di vitamina C.

Viva il sonno

Ah, il sonno! Essenziale per una buona qualità di vita, aiuta tantissimo anche a prevenire il mal di testa. Quando si punta a dormire bene, è opportuno tenere conto di alcuni consigli pratici che possono fare la differenza. Uno di questi ci fa tornare al punto precedente e riguarda l’alimentazione. Per dormire bene è opportuno evitare di esagerare con gli alcolici e con i cibi ricchi di grassi saturi e di condimenti pesanti.

Inoltre, è opportuno gestire con buonsenso l‘uso della tecnologia. Questo significa allontanarsi dagli schermi almeno un’ora prima di coricarsi – la luce blu non concilia il sonno – ed evitare di tenere il cellulare acceso vicino al letto. La sveglia? In casi come questo, tornare all’analogico non fa certo male!