Quante calorie si bruciano con i lavori domestici? La risposta ti lascerà a bocca aperta!

Quando pensiamo alle attività che permettono di bruciare calorie, le prime immagini che vengono in mente riguardano attività sportive molto intense. Tutto vero, ma ci sono anche attività che consentono di ottenere risultati interessanti senza bisogno di indossare la tuta. Di cosa stiamo parlando? Di lavori domestici! Se ti stai facendo domande in merito e ti stai chiedendo quanto si brucia di preciso, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare alcune preziose informazioni in merito.

Lavori di casa: quante calorie si bruciano?

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, come ben si sa, ha portato alla chiusura delle palestre e delle piscine. Ci si può allenare anche all’aria aperta seguendo specifiche indicazioni ma, parliamoci chiaro, non sempre basta.

Per questo bisogna ingegnarsi un po’ e, come sopra specificato, i lavori di casa possono aiutare tantissimo. Quali sono i più efficaci? Numeri alla mano, dedicandosi per un’ora al lavaggio delle finestre, una delle mansioni domestiche più faticose, si possono bruciare circa 300 calorie.

Fantastico, vero? Si potrebBero chiamare in causa anche altre alternative! Tra queste è possibile citare il lavaggio dei bagni. Nel momento in cui ci si impegna a lavare ogni singolo sanitario, si possono bruciare fino a 250 calorie all’ora.

Un doveroso cenno deve essere dedicato a un’attività spesso detestata: stirare. Questa mansione domestica, che come ben si sa impegna soprattutto gli arti superiori, permette, a singola ora, di bruciare circa 150 calorie.

Non c’è che dire: all’interno delle mura domestiche, si possono concretizzare delle attività a impatto molto positivo sul fisico. Tra questi è possibile citare la gestione della lavatrice. Ogni singola azione, a partire dal carico dei capi fino allla loro estrazione, contribuisce a un consumo complessivo di calorie pari a 80.

Proseguendo con l’elenco dei lavori domestici che aiutano a bruciare calorie, un doveroso cenno deve essere dedicato all’eliminazione della polvere. In questo caso, si parla di circa 90 calorie all’ora, che superano le 140 nel momento in cui si utilizza l’aspirapolvere e, di riflesso, si ha la necessità di fare determinati movimenti per spostare l’elettrodomestico. Lo stesso consumo calorico vale quando si parla di lavaggio dei pavimenti. Concludiamo parlando del lavaggio dei piatti, che permette di bruciare circa 560 calorie a settimana (si considerano 15 minuti al giorno dedicati a questa mansione domestica).