Questo fungo speciale è un alleato prezioso del sistema immunitario

I mesi invernali ci ricordano una cosa importantissima: prenderci cura del nostro sistema immunitario. I risultati da questo punto di vista passano soprattutto dallo stile di vita e dall’alimentazione.

Di nutrienti utili al sistema immunitario ne esistono diversi e tra questi è possibile citare la vitamina D, pro-ormone la cui sintesi viene ottimizzata quando si trascorre del tempo all’aria aperta. Dal momento che non è sempre possibile farlo, è bene scegliere cibi che la contengono. L’elenco è molto lungo e, tra le varie alternative, comprende anche i cosiddetti funghi shiitake. Scopriamo i loro straordinari benefici nelle prossime righe di questo articolo.

Funghi shiitake: ecco cosa sapere

Quando si parla dei funghi shiitake, si inquadrano dei miceti appartenenti alla famiglia Lentinula edodes. Questo fungo, originario dell’Asia, si contraddistingue per numerose caratteristiche che lo rendono un prezioso alleato della salute. Nell’elenco è possibile citare indubbiamente la presenza di vitamine del gruppo B, che lo rendono un portentoso boost per l’efficienza del metabolismo. Noto per le sue proprietà antivirali, il fungo in questione è noto anche per le sue ripercussioni positive sulla salute cardiovascolare. Per questa proprietà bisogna dire grazie alla presenza di steroli, composti naturali che favoriscono l’inibizione della sintesi di colesterolo da parte del fegato.

Non c’è che dire: stiamo parlando di un alleato prezioso della salute. Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei motivi per cui vale la pena provarlo. Tra questi è possibile citare l’efficacia ipolipemizzante. A contribuire alla riduzione dei grassi nel sangue di pensano due composti in particolare, ossia i betaglucani, fibre che si possono trovare in numeros altri alimenti, e l’eritadenina.

Concentrandosi un attimo sui betaglucani, è doveroso citare la loro capacità di favorire la sazietà, con ovvi vantaggi riguardanti il mantenimento del peso. Uscendo dagli aspetti inerenti la salute, un doveroso cenno deve essere dedicato alla presenza di vitamina A e vitamina E. In entrambi i casi, si tratta di nutrienti fondamentali per la bellezza della pelle e soprattutto per il contrasto all’invecchiamento precoce.

Tornando invece all’efficacia per il sistema immunitario, non si può non parlare dello zinco e, ovviamente, di vitamina D, nutriente di cui i funghi sono praticamente l’unica fonte di origine vegetale (tra quelle di origine animale è possibile citare il fegato e il salmone, pesce fondamentale per tenere sotto controllo l’ossidazione del colesterolo LDL).