Attenzione a usare questa carta igienica: ecco cosa può accadere!

E’ probabilmente uno dei prodotti più utilizzati al mondo ma la carta igienica potrebbe riservarci anche delle brutte sorprese ed è per questo motivo che oggi abbiamo scelto di parlare proprio di questo argomento. Spesso infatti ci innamoriamo di quel velo di carta soffice e delicato sulla pelle che però potrebbe diventare un vero e proprio pericolo per la nostra salute.

Infatti non vi sono solo i lati positivi, possono insorgere dei lati negativi inaspettati. Andiamo a vedere insieme quali possono essere. Come dicevamo all’inizio di questo articolo, ogni europeo consuma ben 13 chili di carta igienica ogni anno e questi hanno necessariamente di essere smaltiti. Per produrre la carta igienica servono invece ben 27 mila alberi e per questo motivo il consumo della carta igienica ha un impatto incredibile sulla terra e sull’ambiente.

Inoltre vi sono anche delle grosse insidie per la nostra salute. Esistono infatti diverse tipologie di carta igienica e per ognuna di queste il velo viene sempre sottoposto a trattamenti chimici. Spesso, proprio questi ultimi, possono diventare molto pericolosi. Partiamo infatti da quella di colore bianco che per arrivarci dovrà essere, ad esempio, sottoposta ad un lavaggio al coloro e questo è molto irritante per le mucose.

La carta igienica profumata, invece, viene cosparsa di profumi che hanno un’origine chimica e che contengono benzene e diverse sostanze ftalate. Queste possono facilmente creare allergie nel caso in cui dovessero entrare nel nostro sangue. Per finire vi sono poi le tipologie di carta igienica riciclata che spesso è fatta con fogli di carta da ufficio ma anche di giornali riciclati chiaramente. E’ piena zeppa di inchiostro. E’ vero che viene ripulita ma i rischi sono sempre molto elevati.

Ma allora qual’è la soluzione: in commercio vi sono delle tipologie di carta igienica naturale. Esse vengono prodotte con fogli di bambù e sono completamente prive di sostanze chimiche. Inoltre sono anche molto morbide e non possono arrecare in nessun modo problemi alla nostra salute.