Cellulite: il rimedio naturale che ti permetterà di dirle addio

La cellulite è un inestetismo tanto diffuso quanto odiato. Frequentissima tra le donne ma realtà pure per gli uomini, può essere sconfitta con un rimedio naturale straordinario del quale ti parleremo nelle prossime righe.

Cellulite: cos’è e quali sono le cause

Prima di capire come sconfiggere la cellulite, è doveroso comprendere di cosa si tratta. In questo caso ci viene incontro la definizione degli esperti di Humanitas, che parlano della cellulite come di un’alterazione del metabolismo localizzata a livello del tessuto sottocutaneo.

Causata da diversi fattori, tra i quali è possibile citare l’ereditarietà ma anche l’alimentazione, si manifesta in quattro stadi. Il primo è solo caratterizato da una generale sensazione di pesantezza alle gambe. Il quarto, conosciuto anche come fase sclerotica, si contraddistingue per l’insorgenza delle odiatissime fossette a buccia d’arancia, che fanno la loro comparsa soprattutto a livello delle cosce e dei glutei.

Come appena specificato, la cellulite è un inestetismo detestato come pochi. Non deve quindi sorprendere che, nel corso degli anni, siano state elaborate soluzioni più o meno efficaci per sconfiggerla. Si parla di creme, di diete, di trattamenti di medicina estetica che richiedono il ricorso alla radiofrequenza. Tutte soluzioni che portano effetti, ma anche molto costose.

Se si ha intenzione di avere un’arma in più nella lotta contro la buccia d’arancia evitando di far soffrire il portafoglio, si può guardare al mondo dell’automassaggio. Per effettuarne uno funzionale alla lotta contro la cellulite, si possono prendere come punto di riferimento diversi oli essenziali. Tra questi è possibile citare l’olio alla centella asiatica, ma anche quello all’arancio amaro, l’olio al ginepro e quello alla menta piperita. Considerando 5 gocce per ciascuno di essi, bisogna mescolare tutto. Si tratta di ingredienti a dir poco speciali, ciascuno con una funzione fondamentale per contrastre la cellulite (parliamo di effetti tonificanti ma anche di efficacia drenante).

Per sfruttare al meglio questo rimedio, bisogna dedicarsi un po’ di tempo dopo la doccia e partire massaggiando la pianta del piede. Il passo successivo prevede il fatto di risalire lungo la gamba con movimenti circolari. Il massaggio si conclude concentrandosi, per una ventina di secondi circa, sulla zona dei fianchi.

Comments are closed.