CHECCO ZALONE | “Se parlo di nuovo mi arrestano!”

Checco Zalone, tra gli attori e registi più celebri in Italia, è noto per il fatto di essere un artista in grado di parlare senza filtri. A dimostrazione di ciò, è possibile citare le dichiarazioni rilasciate qualche anno fa nel corso di un’intervista al Corriere.

Checco Zalone: le parole dell’intervista al Corriere

Intervistato dal Corriere della Sera a fine 2019, Checco Zalone ha utilizzato queste parole per descrivere il modo in cui il suo approccio alla comicità è mutato in questi ultimi anni:

“Oggi purtroppo non si può dire più nulla, c’è una eccessiva attenzione al politicamente corretto che viene strumentalizzato.  Con certe imitazioni di dieci anni fa, per esempio quella di Giuliano dei Negramaro, oppure scherzando su Tiziano Ferro e sugli ‘uominisessuali’ mi arresterebbero. E’ evidente che non si trattava di scherno da parte mia, ma ormai è una psicosi e c’è sempre qualcuno pronto a offendersi”.

Il comico pugliese ha altresì rivelato di aver rinunciato, sulla spinta del suo team di autori, a fare una parodia della canzone Luca era Gay di Povia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *