Mangiare aglio crudo: cosa può accadere al nostro corpo?

Mangiare aglio crudo è una delle abitudini più particolari che le persone possano avere. Andiamo a vedere insieme cosa succede al nostro corpo e quali sono le conseguenze di questa abitudine. Partiamo dal sottolineare che l’aglio crudo è uno dei rimedi naturali di tutta la tradizione popolare e viene utilizzato soprattutto per i malanni invernali. Spesso diventa una vera e propria ancora di salvezza per raffreddori ed influenze.

La scienza ha anche confermato che l’aglio crudo è un potentissimo antibatterico naturale ma bisogna capire anche come mangiarlo senza provocare problemi al proprio alito. Innanzi tutto vediamo quali sono i benefici dell’aglio. Si tratta di una delle piante più coltivate fin dall’antichità. Esso è molto semplice da coltivare e si può fare anche con un semplice vaso. Proprio per questo si tratta appunto di un rimedio economico. Molti sono però coloro che si fermano davanti al problema dell’alito brutto.

L’aglio è visto come un vero e proprio farmaco naturale. Questo infatti contribuisce, oltre che da antibatterico, anche a fluidificare il sangue ed è un ottimo rimedio per abbassare colesterolo e pressione. Per questo motivo può rappresentare un ottimo aiuto per chi soffre di ipertensione. Bisogna fare molta attenzione, comunque: se si dovessero prendere dei medicinali potrebbero avere delle interazioni negative proprio con l’aglio. Esso infatti ne altera gli effetti.

Ma quali sono i problemi dell’aglio? Oltre alle tante proprietà benefiche infatti dobbiamo sapere che vi sono anche alcune controindicazioni. E’ sempre consigliato infatti mangiare poco aglio perchè tra i primi effetti indesiderati troviamo delle gravi irritazioni alle pareti intestinali. Altra cosa da sottolineare è il fatto di poter avere anemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *