Cosa succede a chi mangia senza glutine? La risposta è incredibile

Sempre più spesso durante questi anni si è discusso del mangiare senza glutine ed in questo articolo andremo a vedere il motivo per il quale è una cosa buona per la nostra salute. Partiamo intanto dal capire cosa è il glutine. Si tratta di una sostanza ricca di proteine che è presente in tanti tipi di cereali. Questa viene anche utilizzata dalle aziende in forma artificiale per fare da collante tra gli ingredienti.

In Italia l’1% della popolazione è celiaco, ovvero ha una infiammazione cronica all’intestino tenue che è causata, appunto, dal glutine. Infatti questa proteina scatena una risposta autoimmune e di conseguenza vi è un danno per la nostra mucosa intestinale. Tutto ciò chiaramente compromette la possibilità di assumere altri nutrienti. Possiamo notare una intolleranza al glutine con sintomi diversi. Vomito, nausea e diarrea sono le classiche problematiche mentre sintomi neurologici e dermatite possono essere un po meno rari ma sempre frequenti.

Nel caso in cui, dunque, viene accertato che siamo celiaci dobbiamo assolutamente eliminare il glutine dalla nostra alimentazione. Vi sono ormai tantissime aziende che si occupano di produrre cibo senza glutine e per questo motivo non sarà difficile trovare gli alimenti necessari. Dai prodotti per la colazione agli snack, dalla pasta al riso fino ad arrivare a tanti dolci: tutti questi cibi li possiamo facilmente trovare senza glutine nel caso in cui dovessimo avere questa intolleranza.

Non mangiare glutine fa bene?

Molte persone in questi ultimi anni hanno deciso di intraprendere in autonomia una dieta senza glutine pur non avendo intolleranze alimentari. Molte volte viene fatto perchè si pensa che faccia dimagrire e magari altre volte si crede che mangiare senza glutine fa bene rispetto a quando non si osserva questa abitudine.

La dieta senza glutine infatti potrebbe avere molti effetti negativi sul nostro organismo e sulla nostra salute. Infatti è assodato il fatto della perdita di peso perchè chiaramente vengono eliminati molti alimenti che contengono carboidrati. E’ pur vero però che mangiando sotto un regime senza glutine andremo ad introdurre oli ed additivi che sono aggiunti a questi cibi per mantenere, ad esempio, la sofficità o la fragranza. In questa maniera dunque rischiamo addirittura di mangiare più calorie.

Inoltre molti studiosi hanno dimostrato che, dopo lunghi periodi di dieta senza glutine, si va verso delle carenze di micronutrienti: tra questi elenchiamo le vitamine del gruppo B, il ferro ma anche magnesio e fibra. Per questo motivo dunque mangiare senza glutine, nel caso in cui non siate ovviamente celiaci, non è assolutamente una cosa giusta da fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *