Makari, ecco il riassunto delle prime due puntate

Màkari è la fiction che, dopo la fine di Montalbano, ha fatto sì che i telespettatori di Rai 1 non provassero nostalgia per la meravigliosa Sicilia. Girata nel trapanese, ha come protagonista Saverio Lamanna che, dopo essere rimasto senza lavoro, si reinventa detective nella sua terra, la Sicilia appunto. Vediamo assieme il riassunto delle prime due puntate.

Riassunto prima puntata

Nel corso della prima puntata della fiction, che oltre alla presenza nel cast di Claudio Gioè vede sul piccolo schermo la bravissima Ester Pantano, i telespettatori vengono a conoscenza con la storia di Savero Lamanna che, dopo aver perso il lavoro in campo amministrativo, torna nella sua terra, la Sicilia, dove inizia a fare il detective.

Viene subito coinvolto in un caso tragico: il presunto omicidio di un bambino. Tutti i sospetti degli inquirenti sono inzialmente focalizzati sul padre. Alla fine dell’episodio, si arriverà alla scoperta di un dettaglio a dir poco amaro relativo alla storia familiare del piccolo.

Riassunto seconda puntata

Ancora una volta si può fare riferimento alla produzione letteraria di Gaetano Savatteri per quanto riguarda l’ispirazione per la trama della fiction. In questo caso, gli sceneggiatori sono partiti per la precisione dal racconto La Regola del Sorteggio.

In questo episodio, vediamo un Saverio Lamanna sempre più integrato in Sicilia che, oltre a iniziare a frequentare un amico, approfondisce l’intenso rapporto con Suleima, personaggio  cui presta il volto Ester Pantano.

Lamanna, che versa in una situazione economica difficile, sceglie, per arrotondare, di accompagnare, in qualità di guida turistica, un gruppo di persone alla scoperta delle bellezze del borgo.

Nel momento in cui si accorge che tra le persone appena ricordate regna un sentimento che nulla ha a che fare con la concordia, quando un membro del gruppo di nome Olmo viene trovato morto non ci mette molto a ricondurre il suo decesso a un omicidio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *