Attenzione alle fragole: “non fare questi errori!”

La fragola è un alimento molto importante, simbolo della primavera e molto utilizzata nella medicina medievale. E’ un frutto selvatico e non presente sui banchi dei nostri supermercati da Aprile a Settembre.

La sua caratteristica principale è il sapore e la fragranza.
Scopriamo adesso alcuni errori da non fare per godersi al meglio le fragole:

Rispettare la stagionalità

Le fragole si raccolgono in Italia da Marzo a Giugno, anche se oggi è possibile trovarle quasi tutto l’anno provenienti da Egitto o Israele oppure coltivate in serra. Per gustare appieno tutte le sue caratteristiche, il periodo migliore per consumarle è quello che va appunto da Marzo a Giugno.

Non sono tutte uguali, esistono infinite varietà

Esiste una varietà infinità di fragole, dal gusto, colore e dimensione diversa tra loro. Cercate di non fermarvi al colore o alle dimensione. A volte, le fragole più rosse o più grandi sono quelle con meno sapore. Quelle più piccole e magari con un colore meno brillate sono più saporite.
Eccovi un elenco delle varietà migliori:

— Numero la Mara De Bois: varietà rifiorente che ricorda il sapore delle fragoline di bosco, di media grandezza, fruttifica da maggio a ottobre.

— Sabrosa: Frutti di dimensioni medio-grandi, polpa rossa, consistente, aromatica e molto zuccherina; sapore e aroma equilibrati nel rapporto tra zucchero e acidità.

— Annablanca: pianta con frutti bianchi e rotondi, dalla polpa bianca dolce e succosa.

— Fragola di Tortona: Presidio Slow Food, nata all’inizio del secolo da una selezione di specie selvatiche presenti sulle colline tortonesi. Simile al lampone per dimensioni e colore, è dolce e aromatica, molto profumata

— Belrubi: varietà unifera, con frutti di medie dimensioni, e un colorazione dal rosso brillante, di forma molto allungata. La polpa di colore rosso scuro è molto zuccherina.

— Annabelle: varietà rifiorente dal leggero aroma di fragola di bosco.

— Marmolada: frutto di media grandezza, polpa di colore rosso intenso e molto dolce

— Regina delle Valli: la classica fragolina di bosco.

Evitate di coltivarle in balcone

Purtroppo molti di noi vivono in appartamento e non riescono a resistere alla coltivazione di questo frutto. Purtroppo la fragola cresce meglio a terra, ha bisogno di un luogo arieggiato con esposizione al sole limitata a poche ore al giorno

Conservare in modo corretto

Le fragole, sono molto sensibili alla formazioni di muffe. Controllate sempre che tutti i frutti che acquistate sono integri. Appena acquistate aprite sempre la confezione e separatele evitando che si formi un mucchietto. Eliminate subito la fragola ammaccata, potrebbe contaminare tutte le altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *