“Non buttare le bucce dei piselli!”: ecco come riutilizzarle

I piselli sono alcuni dei legumi più utilizzati. In primavera possiamo acquistarli freschi nei loro baccelli e qui che nasce il primo problema: la grande quantità di bucce rispetto al peso totale. Ci ritroveremo a scartare molte bucce, ma sapevate che quest’ultime si possono riutilizzare? Andiamo a vedere alcuni metodi per non sprecare nulla.

Si possono utilizzare in molti modi diversi, andiamo a vedere adesso delle vere e proprie ricette per dare vita a gustosi piatti senza sprecare neanche un grammo di ciò che acquistiamo.

Andiamo a vedere tre deliziosi piatti che possiamo fare con le bucce dei piselli e più nel dettaglio; Al brodo di piselli, crema di bucce di piselli e farina di bucce di piselli.

Ecco come riciclare le bucce di piselli:

Brodo di bucce di piselli

Molto semplice da preparare e con ottimi risultati. Si tratta di un brodo molto gustoso e al tempo stesso molto delicato. Possiamo aggiungere minestre e minestroni oppure un bel risotto. Si può utilizzare anche come sostituto del brodo vegetale. Si conserva in frigo per 2-3 giorni e questo lo rende un piatto dai molteplici usi. Vediamo adesso come si prepara:


Prendete:

  • 300 g di bucce di piselli pulite (prive del rametto all’estremità)
  • 1/2 cipolla piccola
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale


Devi sciacquare bene le bucce avanzate dei piselli cercando di eliminare tutte le parti danneggiate Una volta fatto sciacquatele bene per poi asciugarle delicatamente, A questo punto dovrete tagliarle grossolanamente.

Prendete la cipolla e scaldatela in una pentola insieme all’olio. A questo punto unite le bucce di piselli mescolando per qualche minuti, versate poi 2 litri di acqua, salata e portare a bollore. Fate cuocere per 30 minuti per poi filtrare tutto il brodo. Mi raccomando non buttate cipolla e bucce in quanto le utilizzeremo per la ricetta successiva.

Crema di bucce di piselli

Ponete le bucce e la cipolla avanzata nel piatto precedente e frullatela ad alta velocità. Otterrete una cremina. Con un setaccio passate questo composto per eliminare qualche fibra in eccesso( senza buttarle ) e ricaverete un’ottima vellutata. Utilizzatela per condire la pasta.

Farina di bucce di piselli


Con le fibre avanzate dalla ricetta precedente, mettetele in forno a 80 gradi per 2-3 ore. Successivamente frullatele per ridurle in polvere. Potrete utilizzare la farina che viene fuori per condire polpette e burger vegetali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *