Produrre vino in casa è possibile? La guida facile

Fare del vino in casa è possibile. Non tutti lo sanno e molti preferiscono rinunciare pensando che sia una pratica esosa e molto complicata. In realtà non è così. Vediamo passo passo come produrre vino in casa con la nostra guida facile facile:

1. Scegli l’uva migliore selezionando e pulendo i grappoli
Elimina tutti i grappoli ammuffiti e rovinati, potrebbero rovinare l’effetto finale del vostro pino

2. Pigia e diraspa
Per prima cosa togli tutti i raspi facendo una prima pigiatura

3. Raccogli il mosto e mettilo in un capiente contenitore
Abbiamo fatto una prima selezione

4. Aggiungi i lieviti
Aggiungi adesso i lieviti per aiutare la fermentazione se non hai tempo per attendere quella naturale

5. Aggiungi anche i nutrienti
Per favorire la lievitazione aggiungi dei nutrienti

6. Aggiungi dell’acido
Aiuta anch’esso la fermentazione

Adesso puoi anche fare una pausa di due settimane:

7. Attendi due settimane
Adesso che la fermentazione sta iniziando dovrai tenere per un paio di settimane chiuso il contenitore. Le due settimane sono relative in quanto potrebbero influenzare la fermentazione la temperatura e l’umidità.

8. Mescola due volte al giorno
Le bucce tendono a salire in superficie formando una sorte di “ cappello “ che impedisce al mosto di ossigenarsi. In più, le bucce, se prendono troppa aria non rilasciano più le sostanze che danno calore e sapore

9. Misura a che punto è la fermentazione
Utilizza un mostimetro per misurare la quantità di zucchero nel mosto. Se è zero vuol dire che la fermentazione è terminata.

10. Pressare
Dopo due settimane circa metti tutto il mosto in una pressa

11. Effettua una pigiatura soffice
Non forza troppo altrimenti il vino risulterà amaro.

12. Imbottiglia in grandi damigiane di vetro
Una volta pressato metti il succo in damigiane per completare l’affinamento.

13. Aggiungi tannini a piacere.
Fai questo solamente se sei esperto altrimenti lascia perdere.

14. Aggiungi anche chip a piacere.
Come sopra ti sconsiglio di fare questo passaggio se non sei molto esperto.

Ci siamo quasi, pronto a gustare?

15. Riposo
Fai riposare il vino per qualche mese

16.   Effettua diversi travasi
Per lasciare i sedimenti sul fondo effettua diversi travasi da una damigiana all’altra.

17.Aggiungi qualche tavoletta di zolfo
Si acquistano al supermercato ed evitano rifermentazioni e acidificazioni.

18. Imbottiglia.
Sei arrivato alla fase finale, imbottiglia e lascia a riposo per qualche mese prima di consumarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *