Mettere le pigne nei vasi: sai perchè devi farlo?

E’ risaputo che ogni pianta ha bisogno di caratteristiche climatiche e del terreno diverse. Ci sono piante che amano più umidità e altre che richiedono un terreno più asciutto. Poi ci sono piante che prediligono i raggi del sole diretti e altre che vogliono più ombra. Con questo articolo vediamo l’importanza di inserire delle pigne dentro i nostri vasi.


DA NON PERDERE:

    No feed items found.


Molte piante con un terreno molto bagnato potrebbero marcire. Infatti, una malattia comune di molte piante è il marciume radicale. Questa malattia è causata dalla troppa umidità e forma dei veri e propri funghi sulle radici delle piante.

Ecco perché le pigne nei vasi sono molto utili. Ecco perché dovrai inserirle:

Oltre a creare dei fori sul fondo del vaso, per permettere all’acqua di uscire una buona norma, per non mettere a repentaglio la vita delle nostre piante è mettere delle pigne nel terreno.

Le pigne sono molto utili in quanto fungono e hanno le stesse caratteristiche dell’argilla espansa. Le pigne, grazie alla sua struttura, fa depositare l’acqua nelle sue insenature formando una vera e propria falda acquifera in miniatura.

Ma dove dobbiamo inserirle?

Il consiglio è quello di prendere 3 pigne per un vaso di almeno 20 cm di diametro. Una pigna la andremo ad inserire nel terreno a sinistra della pianta e una a destra della pianta. Mi raccomando non metterla molto in fondo, deve appena affiorare dal terreno.

Prendete adesso la terza pigna. Con un po’ di pazienza staccate uno ad uno tutte le brattee ( sono le protuberanze dove all’interno sono depositati i semi ). Dopo aver fatto questo passaggio disponete le brattee sulla superficie del terreno formando un vero e proprio tappeto uniforme. Spolverate sopra un leggero strato di terriccio.

In questo modo, l’acqua si depositerà sulla superficie delle brattee della pigna e la terra assorbirà, al bisogno, l’acqua che è sufficiente per la vita della pianta

Con questo semplice trucco riusciremo ad avere piante sempre rigogliose in salute e non soffriranno la mancanza di acqua. Tutto questo è stato possibile con tre semplici pigne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *