La moneta con lo strano simbolo: perché vale così tanto?

Ci sono monete che hanno dei simboli molto particolari e degne di nota. Tra le tante che si possono trovare dentro un cassetto, come fare per riconoscere quelle che possono avere un valore? Ecco a cosa fare attenzione e perché questo simbolo può avere un valore alto.

Le monete rare o con errori

Nel mondo della numismatica non è raro avere a che fare con delle monete e/o banconote alla quale viene conferito un valore molto alto. I professionisti del settore sono sempre alla ricerca di pezzi particolari e unici da aggiungere alla collezione personale, dando loro un valore anche molto alto.

Questo significa che se nel cassetto del nonno si trovano alcune monete antiche – Lire ma anche Euro sarà il caso di controllarle in maniera molto attenta. Perché? Prima di tutto il valore potrebbe essere determinato dalla loro rarità e sul fatto che siano veramente antiche. Poi ci sono monete che hanno avuto una tiratura bassa e quindi praticamente introvabili, le commemorative che non hanno un corso legale ma sono comunque di valore e per finire quelle con degli errori.

La Zecca dello Stato non è perfetta e a volte durante le produzioni di monete o banconote si possono anche fare degli errori. Cosa vuol dire? Che nel momento in cui vengono divulgate sono di norma immediatamente ritirate dal mercato: ma quelle che restano in circolazione aumentano il loro valore. La moneta con un errore o con simboli particolari diventano l’oggetto del desiderio del collezionista. E come fare per capire se si ha tra le mani qualcosa di valore? Per esempio, c’è una moneta con uno strano simbolo che potrebbe fruttare non pochi soldi! Ecco qual è.

Moneta con strano simbolo valore

Come anticipato, nel mondo, ci sono delle monete che possono essere molto interessanti agli occhi dei collezionisti. Rare, con errori oppure con dei simboli strani che caratterizzano proprio il loro valore.

Una piccola precisazione, infatti i collezionisti valutano solamente le monete/banconote conservate in maniera impeccabile. Ogni minima riga, sbavatura o macchia va scendere il valore anche di tanto.

Una volta chiarito questo aspetto, c’è una moneta con uno strano simbolo che gira indisturbata ed è molto cercata tra i collezionisti. Si tratta di una moneta con la scritta PROVA. Le monete appena coniate hanno dei pezzi di prova proprio per vedere come saranno una volta pronte: un test.

In alcuni casi queste monete vengono messe in circolazione ugualmente – e non dovrebbe accadere – prendendo immediatamente un valore molto alto. Nel caso in cui fosse accaduto di avere una moneta di tale valore tra le mani, si potrebbe arrivare ad un guadagno sino a 50mila euro.

I collezionisti sono alla ricerca di una moneta delle vecchie Lire emessa nel 1946 con la scritta Prova: sono le 5 Lire Uva coniate in quell’anno e con la scritta prova in bella vista.

Il valore massimo è appunto di 50mila euro, ma gli esperti indicano di fare attenzione al fatto che questa moneta nel tempo salirà di valore: da controllare solo con un numismatico esperto così che possa controllare che sia veritiera e del periodo indicato.

Approfondimento – Monete del Regno d’Italia, sai quanto valgono oggi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *