L’Inter si aggiudica il 19esimo scudetto della propria storia con 4 turni di anticipo, grazie all’Atalanta che con il pareggio in casa del Sassuolo non può più matematicamente raggiungere i nerazzurri.

Inter, scudetto 11 anni dopo

Lo scudetto torna a Milano, sponda nerazzurra dopo 11 anni dallo storico triplete, al termine di una stagione iniziata in maniera “particolare”, che ha sollevato scettiscismi in casa nerazzurra, sopratutto dopo l’uscita prematura dalla Champions League. Conte ha saputo invertire la rotta a partire da gennaio in poi, precisamente dopo la sconfitta rimediata sul campo della Sampdoria: da allora i nerazzurri hanno inanellato ben quattordici vittorie e tre pareggi, un ruolino di marcia che è stato più che sufficiente a creare un “solco” con le dirette concorrenti, in particolare con la Juventus che non ha confermato l’andamento delle passate stagioni.

Scudetto del gruppo

Conte si è affidato sul gruppo, oltre che sui calciatori più talentuosi: al netto di numerose critiche piovute sul tecnico pugliese, quest’ultimo è riuscito a instillare nei propri ragazzi una mentalità positiva e vincente, in un ambiente che da sempre è molto esigente e che da oltre un decennio non aspettava altro che poter festeggiare di nuovo il titolo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui