Mille Lire di Giuseppe Verdi: pazzesco, ecco quanto valgono!

La nostalgia delle vecchie lire si è fatta sentire già subito all’entrata dell’euro, la valuta unica europea coniata all’inizio del lontano anno 2002. Molte persone hanno conservato per ricordo delle vecchie lire, come monete o banconote come la famosa mille lire Giuseppe Verdi, che recava l’effige del grande compositore. Quanti ricordi quelle mille lire! Averne una in tasca sembrava una fortuna, soprattutto per i bambini. E proprio di fortuna si può parlare oggi: conservare una vecchia banconota in disuso, in alcuni casi vuol dire poter forse avere in mano una vera ricchezza. Mille lire di Giuseppe Verdi: pazzesco, ecco quanto valgono, scopriamolo in questo articolo.

Le mille lire Giuseppe Verdi

La nostra rubrica dedicata ai soldi e al risparmio, si dedica molto spesso a fornire ai lettori indicazioni sul valore delle vecchie lire, per lo più sulle monete che erano più in uso prima dell’avvento dell’euro. Questa volta vogliamo invece parlare di carta, di una banconota molto amata, che molti ricordano con affetto ossia le mille lire Giuseppe Verdi. In precedenza abbiamo scoperto che molte vecchie monete possono valere anche centinaia di euro. Vogliamo quindi scoprire se lo stesso caso riguarda le mille lire di Giuseppe Verdi. Ebbene possiamo dire che le banconote oggi sono rare per cui possono arrivare a valere una piccola fortuna. Certamente però contano l’unicità e le buone condizioni della banconota stessa.

Quanto valgono le mille lire Giuseppe Verdi

Le mille lire Giuseppe Verdi sono state una banconota storica della valuta italiana, con raffigurata l’effige dell’amato compositore e patriota emiliano sulla destra. Era inoltre indicato il valore della banconota in lettere e cifre al suo centro, assieme a una testa di Medusa. Il numero 1000 si ripeteva in basso a sinistra. Una caratteristica di questa banconota erano molti spazi bianchi ovunque. Ma quanto valgono le mille lire Giuseppe Verdi? Tra il fior di stampa che altro non è che l’integrità perfetta e lo stato discreto, le cifre di valore possono variare. Una banconota fior di stampa non deve avere increspature o pieghe, l’immagine e i colori devono essere nitidi, la carta ottima, la lucentezza pari alla stampa originale, come appena uscita dalla Zecca di Stato. In questo caso, una 1000 lire Giuseppe Verdi corrispondente a tutte le caratteristiche appena citate, potrebbe valere sino a 1.000 euro. Una bella cifra per mille lire, che se si confrontano al cambio attuale sarebbero circa 0,50 centesimi di euro.

Questo comunque è il valore delle mille lire Giuseppe Verdi tenute in ottimo stato, azione non facile dato il tempo e l’usura cui inevitabilmente sottostanno le banconote di carta. Come abbiamo detto in precedenza, il valore scende in caso di una banconota non in condizioni perfette e usurata. Se una mille lire Giuseppe Verdi presenta piccole pieghe e qualche macchiolina, la valutazione calerà tra i 700 e gli 800 euro, che sono comunque una buona cifra. Nel caso invece di mille lire di Giuseppe Verdi molto rovinate, piegate in più punti, con qualche scritta a penna, come succedeva sempre una volta, la valutazione scenderà sulle 400 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *