El Salvador “ufficializza” Bitcoin: cosa succederà?

Le parole del presidente di El Salvador di alcuni giorni fa sulla concreta possibilità di rendere a tutti gli effetti “legale” Bitcoin nell’economia del piccolo paese situato nell’America centrale, sono state accompagnate dal recente annuncio del governo del paese che ha ufficialmente approvato la proposta con oltre 60 voti a favore.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Bitcoin, annuncio storico per El Salvador

Si tratta sicuramente di un accordo che può favorire l’economia di El Salvador (che da diversi anni utilizza il dollaro statunitense come valuta principale), anche perchè attrae investitori esteri, anche se i dubbi sull’effettiva praticità per la gran parte dei cittadini permane, visto che non è ancora chiaro come effettivamente l’amministrazione locale sceglierà di rendere il Bitcoin utilizzabile. E’ abbastanza certo che sarà possibile pagare le imposte con la criptovaluta, anche se è bene ricordare che oltre la metà della popolazione locale detiene un patrimonio in linea con altri paesi simili e non è in possesso di conti correnti ed è ancora poco sviluppata nell’ambito dei pagamenti elettronici.

Le reazioni

Il valore del Bitcoin è sensibilmente aumentato (anche se non di molto) dopo l’annuncio e l’ufficialità del tutto ha portato una generale ventata di ottimismo per gli investitori.
El Salvador ha già in programma di acquistare una più che cospicua somma da “convertire” in Bitcoin anche se non ha dato ancora indicazioni precise, tuttavia essendo il primo stato ad aver optato per questa importante decisione, gode sicuramente dell’interesse internazionale.