Bere latte scremato con bruciore di stomaco: ecco cosa succede

Il bruciore di stomaco è un sintomo causato dal dolore nel rivestimento dello stomaco.
La mucosa gastrica è responsabile della produzione dei succhi digestivi e della secrezione di muco protettivo.
In condizioni normali, le superfici interne degli organi sono protette dal muco, che ostacola gli effetti corrosivi dell’acido cloridrico prodotto dallo stomaco a scopo digestivo e antisettico.
Il bruciore di stomaco è causato dall’acido dello stomaco che entra in contatto con superfici prive di muco; ciò può essere dovuto all’eccesso di succhi gastrici o alla mancanza di muco protettivo.
Il bruciore di stomaco è spesso associato a varie condizioni morbose, come ad esempio:

  • Ernia iatale.
  • Malattia da reflusso gastroesofageo.
  • Gastrite.
  • Ulcera gastrica o duodenale.

Le cause più diffuse sono:

  • Infezione da Helicobacter pylori.
  • Fattori emotivi.
  • Dieta scorretta e alimenti nocivi.
  • Abuso alcolico.
  • Fumo di sigaretta ecc.

Cosa fare

Se fattori dietetici o emotivi non giustificano il bruciore di stomaco, è necessario consultare un medico.
Se l’acidità di stomaco persiste, è necessario un processo diagnostico per identificare il fattore scatenante; questo percorso include quasi sempre:

  • Gastroscopia.
  • Talvolta la biopsia.
  • Ricerca dell’Helicobacter pylori:
  • Analisi del sangue.
  • Breath test.
  • Esame delle feci.
  • Scegliere la cura/terapia in base alla causa specifica.

Fattori emotivi: ridurre lo stress generale e imparare a gestire l’ansia o l’irascibilità. Meglio organizzare il lavoro a turni, se possibile. I farmaci ansiolitici prescritti dal medico possono aiutare.
Età avanzata e mancanza di produzione di muco: questo disagio può essere supportato con l’uso di alcuni farmaci (come prescritto da un medico) e una dieta ben organizzata.
Fumo, abuso di alcol, quantità eccessive di bevande neurologiche e spezie piccanti: smettere di fumare, bere alcolici, caffè o bevande energetiche e mangiare cibi piccanti.
Farmaci: cambia i farmaci che causano il bruciore di stomaco (FANS, antibiotici, ecc.) o combinali con i gastroprotettori (entrambi prescritti dal medico).

Cibo troppo indigeribile: riduci significativamente i cibi problematici e scegli tecniche di cottura più appropriate.
Gastrite generalizzata di origine alimentare: seguire una dieta specifica e, se necessario, assumere temporaneamente farmaci (come prescritto da un medico). Mastica sempre lentamente. Evita i cibi troppo grandi. Dividi la tua dieta in almeno 5-6 pasti al giorno.
Comportamenti e altri fattori che influiscono sulla digeribilità: evitare vestiti con cinture strette, andare a letto subito dopo i pasti, ecc.
Tumore: Chirurgia.

Latte scremato e bruciore di stomaco

Consumare porzioni significative di latte e yogurt è sconsigliato in caso di bruciore di stomaco. Infatti si tratta di alimenti potenzialmente indigesti, sia per l’abbondanza di acqua, sia per l’abbondanza di proteine e grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.