Bere succo di mirtillo rosso: ecco cosa succede al nostro corpo se…

Il mirtillo rosso è una pianta che appartiene al genere Vaccinium. Il mirtillo contiene acido ippurico, che molto spesso è utilizzato nella prevenzione e cura delle vie urinarie, soprattutto nelle donne. È ricco di proantocianidine, antiossidanti e minerali essenziali per la salute delle persone.

Dalle bacche si produce il succo di mirtillo rosso o succo di cranberry, cioè una bevanda rossa dal sapore agrodolce. Il succo di mirtillo rosso è molto utilizzato soprattutto nei cocktail come il Cosmopolitan o il Sex on the Beach. È ricco di minerali come potassio, calcio e manganese . Inoltre  contiene anche pectina, acido citrico, chinico, malico, fruttosio e proteine vegetali. Fornisce anche vitamina A e C che conferisce al mirtillo rosso proprietà eccellenti per la salute.

Benefici del succo di mirtillo 

Spesso l’uso di questo frutto è consigliato per le persone che soffrono di problemi digestivi e disturbi della vescica infatti allevia il disagio e difficoltà a urinare e alcuni sintomi derivati da cistite o altre infezioni urinarie. Il succo di mirtillo rosso è utile anche per la vista, migliora l’adattabilità degli occhi ai cambiamenti di illuminazione e preserva la vista più a lungo grazie alla concentrazione di proantocianidine e antiossidanti. Favorisce buone sostanze per il cuore e il sistema immunitario. Migliora anche la salute dei reni, rigenera la mucosa orale e blocca i radicali liberi grazie ai suoi antiossidanti.

Ovviamente come per tutte le cose, bisogna consumare il succo di mirtillo nella maniera giusta per evitare delle complicazioni. Ad esempio, non bisogna assumere il mirtillo rosso se si utilizza qualsiasi tipo di anticoagulante. Può provocare reazioni allergiche per chi è allergico all’acido benzoico. Durante la gravidanza è possibile consumarlo ma in piccole quantità ed è consigliato prima consultare il medico. È vietato farlo consumare da animali domestici come cani o gatti, in quanto i suoi principi attivi possono essere molto tossici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *