Salute, depurare il fegato: ecco come preparare le tisane migliori

Il fegato è l’organo più grande della cavità addominale e ha un ruolo metabolico di primo piano per il corretto funzionamento dell’intero organismo. Tra le varie funzioni che esercita, c’è anche quella digestiva, infatti partecipa al metabolismo degli zuccheri.
Essendo una ghiandola, il fegato ha anche un’azione secretiva e produce numerose sostanze come la bile ed altri prodotti metabolici.

Un’alimentazione poco sana, stress, diabete, colesterolo o obesità possono rallentare il perfetto funzionamento del fegato, facilitando così la comparsa di patologie epatiche. Per non ricorrere a farmaci esistono delle cure naturali che ne migliorano il funzionamento.

Le principali erbe per il fegato

Le cure naturali per il fegato prevedono l’uso di erbe da assumere con tisane disintossicanti o depurative fatte in casa, infusi e decotti.

Il carciofo è il principale protettore del fegato. Contiene, infatti, la cinarina, un principio amaro che combatte i disturbi di origine epatica. Un altro alleato naturalmente è il tarassaco che fa parte sempre delle erbe amare ed è un ottimo antinfiammatorio e disintossicante. Viene usato per stimolare la depurazione del fegato e il suo corretto funzionamento. Invece, il cardio mariano è ricco soprattutto di silimarina che ripristina le funzioni epatiche e accelera il metabolismo. Infine abbiamo la fumaria, utile per il benessere del fegato e dei dotti biliari, aiuta l’intestino a eliminare le sostanze nocive.

Ecco come preparare le tisane migliori

Preparare una tisana al carciofo è molto facile e veloce.

  • Per cominciare, bisogna lavare le foglie esterne di un carciofo (6-8 foglie) e successivamente metterle in un pentolino con dell’acqua.
  • Far cuocere il tutto con il coperchio per circa 8-10 minuti e poi spegnere il fuoco.
  • Farlo riposare con il coperchio per circa 10-15 minuti per una dose efficace di principi attivi.
  • Infine bisogna filtrare le foglie di carciofo bollite e la tisana è pronta per essere servita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *