Cosa succede a chi mangia la pizza fredda? Ecco cosa succede all’organismo

Ammettiamolo: la maggior parte di noi ama la pizza. È calda, appiccicosa e condita con tutto ciò che il tuo cuore desidera, dai peperoni all’ananas. Ma con tutta la farina, la mozzarella, la salsa e il sale messi insieme per preparare questo cibo delizioso, avete mai pensato se mangiare la pizza faccia male al proprio organismo? Cosa succede quando mangi la pizza?

Secondo la National Library of Medicine degli Stati Uniti, uno studio su adolescenti e giovani adulti che mangiavano la pizza spesso ha mostrato che nei giorni in cui mangiavano la pizza, in realtà mangiavano più grassi saturi e cibi ricchi di sodio.

Secondo un articolo del Journal of Neuropsychopharmacology, livelli elevati di grassi saturi compromettono la funzione della dopamina nelle aree del cervello associate alla ricompensa e alla motivazione. Il tuo corpo desidererà questi cibi più spesso e naturalmente vorrai ricompensarti con cibi come la pizza. Secondo Pub Med, le carni lavorate come insaccati, salsicce e wurstel sono state collegate all’obesità, ad alcuni tipi di cancro e alle malattie cardiache. Mangiare grandi quantità di queste carni lavorate, soprattutto se non si sa da dove viene la carne, può avere un impatto negativo sulla salute del cuore. Combinalo con l’alto contenuto di grassi presente in una fetta di pizza, e darai origine ad una combo complicata.

Bene, perché non riusciamo quindi a farne a meno? Perché gli studi dimostrano che i grassi saturi creano una forte dipendenza. Fondamentalmente, più grassi saturi mangiamo, più la desideriamo.

Cosa succede alle persone che mangiano la pizza la sera?

La pizza è uno degli alimenti più fermentati. Il lievito che contiene interrompe la flora intestinale e interferisce con i normali processi digestivi. Interrompe il sonno e provoca fastidiosi gonfiori addominali. Il caffè è uno di quegli alimenti che non dovrebbero essere consumati prima di coricarsi. È uno stimolante con effetti a lungo termine sul corpo, quindi non ti darà il riposo che meriti. La mozzarella è anche uno dei peggiori cibi da mangiare di notte, soprattutto per le persone con bruciore di stomaco.

Cosa succede alle persone che mangiano pizza con il diabete?

Secondo uno studio statunitense, la pizza alza i livelli di zucchero nel sangue per più di otto ore. Richiede un apporto lento e costante di insulina per mantenere livelli ottimali di zucchero nel sangue. Contiene carboidrati, nutrienti che forniscono energia e influenzano la glicemia. Per un controllo ottimale della glicemia, l’American Diabetes Association raccomanda di limitare l’assunzione di queste sostanze a 45-60 grammi per pasto. Una fetta di pizza al formaggio contiene 36 grammi di queste sostanze. È il 60-80% dei carboidrati raccomandati per un pasto.

La pizza si ottiene da un impasto a base di farina, acqua e lievito, che viene spianato e solitamente insaporito con pomodori, mozzarella e altri ingredienti. Tutto è cotto nel forno a legna. Mozzarella e pomodoro aggiungono alla pizza una discreta quantità di sali minerali, in particolare calcio, fosforo e potassio. Una pizza da 300 grammi contiene:

  • 813 calorie.
  • 156 g di carboidrati.
  • 18 g di grassi.
  • 24 g di proteine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.