Mantenere i fiori freschi a lungo: ecco il trucco della nonna che sorprende tutti

È sbocciata la primavera ed è piacevole arredare la nostra casa con i fiori colorati, peccato sfioriscano in fretta. Oppure no? Esistono dei trucchi per far rimanere i fiori freschi più a lungo? Per nostra fortuna, i trucchi esistono e sono quelli consigliati dalla nonna.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Quei suggerimenti che risalgono da un passato quando ancora non si andava al supermercato per trovare delle soluzioni ai problemi che ci affliggevano.

E tra tutti i suggerimenti, ce n’è uno che spicca proprio per la sua efficacia e che consigliamo a tutti di utilizzare per avere sul tavolo della cucina o del salotto i fiori freschi a lungo.

I consigli classici

Per decorare, allegrare e inebriare la nostra casa, cosa c’è di meglio che un bel mazzo di fiori freschi? Con l’arrivo della primavera urge la necessità di dare una tonalità più festosa alle stanze e i fiori freschi sono la soluzione.

Purtroppo, però, una volta acquistati i fiori e sistemati in un bel vaso in cucina o in salotto non durano che pochi giorni. Di solito, la durata effettiva va dai due ai tre giorni al massimo.

Esiste però un trucco per mantenere i fiori freschi per tutta la durata della settimana. Qual è il segreto? Per iniziare bisogna scegliere un luogo fresco e ventilato in cui collocare i nostri fiori.

Le piante nascono per stare all’esterno e se le trasportiamo all’interno delle nostre case, per mantenersi in salute, devono ritrovare lo stesso clima così da non soffrire troppo il cambio di atmosfera.

Un altro errore che viene fatto spesso è quello di inserire i fiori recisi all’interno di un vaso con dell’acqua e lasciarli lì finché non esauriscono la loro vitalità. Niente di più sbagliato!

L’acqua va cambiata tutti i giorni così da lasciare ai fiori la possibilità di trovare i nutrimenti di cui necessitano: in questo modo manterranno più a lungo colore, lucentezza e vitalità.

Il gambo, infine, va tagliato in modo preciso così da facilitare al fiore l’accumulo dell’acqua. Quello che dobbiamo fare è un taglio trasversale, a 3 centimetri dal basso.

Qualora il gambo fosse duro e fin troppo legnoso, allora basterà fare un’incisione che aiuti e favorisca l’assorbimento dell’acqua e, di conseguenza, una maggiore resistenza di vitalità in termini di tempo.

Il trucco segreto della nonna

Nonostante tutti questi accorgimenti che aiutano ma non eliminano il problema, esiste un segreto o meglio un trucco della nonna che permette ai fiori di resistere più a lungo.

Il segreto miracoloso che aumenterà i giorni di posa ai nostri fiori all’interno dei vasi è un prodotto comune che tutti abbiamo in cucina. Sto parlando dello zucchero di canna.

Basterà metterne un cucchiaio all’interno del vaso, mescolare bene così che lo zucchero si sciolga, con il giusto dosaggio di acqua e i nostri fiori manterranno la loro lucentezza più a lungo.

Questo trucco della nonna, vedrai, darà nuova linfa ai fiori recisi, i quali manterranno la loro vitalità per tutta la settimana. Lo zucchero, così come l’acqua, vanno cambiati tutti i giorni. Non dimenticarlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *