Cosa succede a chi beve il latte tutti i giorni, pazzesco cosa può accadere

Un’abitudine abbastanza comune è fare colazione con il latte, anche se molte persone preferiscono berlo la sera, prima di andare a dormire. Può essere sia animale che vegetale. Fra il latte animale più comune troviamo quello di capra, di pecora, di asina, di bufala e si può trovare scremato, parzialmente scremato, intero o in polvere. Mentre quelli vegetali più comuni sono quello di soia, di riso, di mandorle, di avena, di cocco che spesso vengono usati nelle diete dei vegani. 


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Cosa succede a chi beve il latte tutti i giorni, pazzesco cosa può accadere

Il latte vaccino fa molto bene al nostro organismo, soprattutto se bevuto tutti i giorni con regolarità. Contiene calcio e vitamina D, che aiutano a fortificare le ossa, e fosforo che migliora la memoria. Ha un contenuto ridotto di ferro rispetto al latte materno ed ha anche un basso contenuto calorico.

Contiene anche vitamina B2, importante per il sistema immunitario, vitamine A, C, E, K. Bere latte tutti i giorni fa molto bene all’intestino, infatti aiuta a combattere problemi dell’apparato digerente.

È composto principalmente da acqua quindi migliora anche l’idratazione.

Può prevenire l’ipertensione, il diabete, la demenza senile e l’Alzheimer.

Ovviamente quello intero ha più nutrienti, mentre quello parzialmente scremato contiene meno grassi animali. Il colesterolo però è maggiore in quello intero rispetto a quello scremato.

Per chi è intollerante al lattosio ma non vuole rinunciare alla solita colazione con una tazza di latte e cereali, può acquistare quello senza lattosio.

È consigliato berne massimo due bicchieri al giorno, troppo potrebbe causare mal di stomaco o diarrea.

Un consumo eccessivo di latticini comporta comunque un accumulo eccessivo di grassi e colesterolo, quindi è comunque consigliato fare attenzione.

Curiosità

Visto l’importanza di questo alimento, dal 2001, è stata istituita una Giornata Mondiale del Latte, precisamente il 1º giugno.