Quando i valori della glicemia sono preoccupanti? ecco come capirlo, attenzione

Per glicemia si intende la quantità di glucosio presente nel sangue.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

I livelli di glucosio nel sangue o glicemia, di mattina, prima di fare colazione dovrebbero essere minimi e poi aumentare man mano con i pasti che si fanno. La glicemia a digiuno dovrebbe essere compresa tra 70 e 99 mg/dL.

Quando la glicemia è troppo alta si parla di iperglicemia, viceversa, se il valore è troppo basso, abbiamo l’ipoglicemia.

Per controllare gli zuccheri nel sangue, ci si può rivolgere ad un medico specializzato, andare in farmacia o farlo tranquillamente a casa. Esistono infatti delle macchinette, che ti permettono di tenere sempre sotto controllo la glicemia. Basta mettere un po’ di sangue su una piccola striscia e inserirla nell’apposito macchinario e in pochi secondi si vedranno sul display i valori dello zucchero nel sangue.

Quando i valori della glicemia sono preoccupanti?

Se il risultato sarà per due volte di seguito maggiore di 126mg/dl allora si potrebbe trattare di diabete mellito

Il diabete mellito è una patologia cronica dovuta ad una ridotta produzione dell’insulina.

L’iperglicemia è spesso asintomatica o scarsamente sintomatica. Ma i sintomi che potrebbero comparire sono elevata diuresi e sete, stanchezza, addominalgie, alterazioni dell’umore, irascibilità, depressione, macchie scure sulle gambe, arrossamento al volto, pelle secca e difficoltà nel far guarire una ferità.

È opportuno prenotare una visita da un medico specializzato quando si riscontra iperglicemia a digiuno, cioè se il valore della glicemia a digiuno è compresa tra 100 e 125 mg/dl. Oppure quando si riscontra una glicemia alta quando si assumono carboidrati, glicemia maggiore 200mg/dl. Bisogna subito farsi controllare dal medico perché potrebbero essere campanelli di allarme di diabete o malattie cardiovascolari.

Cura

Per risolvere questi problemi è opportuno seguire una dieta equilibrata, senza l’assunzione di molti zuccheri. Fare tanta attività fisica, che aiuta a smaltire le quantità di zuccheri nel sangue. Se necessario, dimagrire. Non fumare o bere quantità eccessive di alcool ed eliminare i cibi spazzatura.