“Queste piante portano fortuna!”: assurdo, ecco quali sono

“Alcune piante portano fortuna” si sente dire da chi ama il regno naturale tanto quanto quello animale. Ma è vero? Fin dall’antichità abbiamo considerato le piante come nostre compagne di vita, capaci di darci nutrimento e protezione. Le popolazioni meno civilizzate hanno sempre fatto riferimento alle piante come a dei maestri da cui trarre degli insegnamenti spirituali e mistici.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Pensiamo al culto celtico degli alberi e al suo alfabeto oghamico, oppure al risveglio karmico del Buddha sotto la pianta di Fico. Anche la religione cristiana ha usato diverse piante come metafore di virtù: la palma, l’olivo o il famoso albero della vita. Insomma, la nostra cultura è costellata da una certa affinità alle piante.

Le piante hanno così assunto dei caratteri simbolici ed emblematici ben distinti che ancora oggi teniamo in forte considerazione, seppur nel nostro sviluppo industriale, tecnologico e meccanico. In particolare, ricerchiamo quegli alberi o quei vegetali che hanno il potere di regalarci della fortuna perché, diciamolo sinceramente, ognuno di noi ne ha un forte bisogno.

Vediamo allora a quali piante possiamo affidare il nostro roseo destino e sperare che le divinità nascoste al loro interno (così diceva la mitologia greca e non solo) intercedano in nostro favore. In ogni caso, avere un occhio di riguardo nei confronti del mondo vegetale male non fa soprattutto per quanto concerne l’ambiente.

Queste insospettabili piante portano fortuna

Ci sono delle piante che teniamo comunemente in casa che portano fortuna. Fra queste possiamo annoverare il geranio. Secondo la filosofia cinese, nei termini del Feng Shui, i gerani portano fortuna e prosperità. In particolare, la fortuna risiede nel fatto che la pianta ha il potere di tenere lontano ladri e truffatori per questo si dice la sua collocazione preferita sia sui balconi di casa.

Un’altra pianta tipica dei nostri panorami casalinghi è il gelsomino. Amiamo la pianta per il suo profumo inebriante che colora di dolce aroma le vie cittadine. Dobbiamo anche sapere però, quanto il gelsomino sia fautore di energia positiva. Lo sprint promuove soprattutto le relazioni professionali e personali in quanto incoraggia la condivisione.

Il meraviglioso giglio, simbolo della città di Firenze, è sinonimo di prosperità e fecondità. La sua immagine quasi verginale assicura la purezza dell’anima ma testimonia anche che la buona condotta porta a successi insperati. Dirige i nostri obiettivi verso mete che concorrono ad aiutare tutti non solo il nostro piccolo giardinetto interiore.

L’aloe vera, invece, grazie alle sue proprietà curative assicura un’innata fortuna non solo a chi la acquista ma ai membri di tutta la famiglia. È una sorta di altare a cui dedicare i buoni pensieri e richiedere i favori. Abbiniamo all’aloe una pianta di rosmarino che attrae la prosperità così creeremo una corrente energetica positiva che abbraccia tutti gli aspetti della nostra vita.

Infine, il lucky bamboo già dal nome denota il suo destino: è considerato il portafortuna d’eccellenza in tutta l’Asia. Segna l’inizio di qualcosa, per cui va regalato quando la persona si accinge in una nuova impresa o durante qualche cambiamento di vita.