Bere il latte fa davvero bene? Ecco svelato un falso mito

Sin da bambini siamo abituati a bere latte o al mattino per la colazione o di sera prima di andare a dormire, per conciliare il sonno. Diventando adulti e credendo a falsi miti però molte persone lo hanno eliminato quasi del tutto dalla loro alimentazione. Ma questi miti sono veri o sono soltanto dicerie?


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]


Bere il latte fa davvero bene? Ecco svelato un falso mito

In realtà il latte fa molto bene al nostro organismo, infatti rafforza le ossa, riduce il rischio di mortalità e di patologie cardiovascolari, aiuta a tenere sotto controllo la glicemia. Non serve solo ai neonati, è ricco di principi nutritivi importanti che permettono all’organismo di crescere e mantenersi in salute in tutte le fasi della vita.

Contiene proteine, vitamine B, B12, A, D, minerali, tra i quali fosforo, magnesio, calcio, taurina e creatina.

Uno dei falsi miti da sfatare è che negli adulti provoca calcoli renali. In realtà, i calcoli si possono formare a causa di una dieta con poco calcio.

Oppure spesso abbiamo sentito che il latte aumenta il peso corporeo o favorisce lo sviluppo di tumori.

Un altro falso mito è che più si è anziani più il latte fa male. La digestione del latte non è legata all’età, bensì all’abitudine nel consumo.  Quindi possiamo dire che sono tutte cose assolutamente false e infondate.

Ovviamente però, ci possono essere delle complicazioni con l’assunzione di latte, principalmente dovute all’intolleranza al lattosio. Ma può anche capitare di essere allergici alle proteine del latte. In questi casi è meglio evitarlo. Si dovrebbe evitare anche quando si subiscono degli interventi sul tratto digestivo. Dopo l’operazione il latte si dovrebbe introdurre poco a poco, senza esagerare.

Come tutti gli alimenti, non bisogna esagerare nel berlo ed è meglio scegliere sempre prodotti di qualità, anche se costano un pochino in più, rispetto ad altri più scadenti, ma che potrebbero portare a delle complicazioni.