Come far tornare nuovi i libri ingialliti? Il trucco è sorprendente

Alcuni libri ingialliti li possiamo trovare nella nostra libreria e sono quei testi a cui siamo più affezionati. Magari perché ci sono stati regalati da una persona speciale oppure perché appartenevano a qualcuno che non c’è più. Non fanno una bella presenza accatastati insieme alle nuove edizioni però non abbiamo cuore per buttarli via.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Esiste una soluzione per far ritornare i libri ingialliti al loro stato originario? Ebbene, un rimedio c’è e te lo svelerò fra poco. Il trucchetto funziona anche con i libri talmente vecchi da puzzare quasi di umidità stantia a cui oramai stiamo pensando seriamente di rinunciare. Non è ancora arrivato il momento di separarci ma quello di dar loro una buona rispolverata.

Se poi stiamo parlando di un’intera libreria vecchia e logora allora dovremo armarci di pazienza e di tempo per resettare e portare una nuova linfa alla carta. E se poi in mezzo a questo tesoro troviamo qualche testo fuori commercio e introvabile, diamo un’occhiata ai siti di collezionismo magari riusciremo pure a ricavarci qualcosa!

I libri ingialliti

A causare l’ingiallimento della carta è lo stato di conservazione. Probabilmente i libri sono stati sistemati in un ambiente umido e poco arieggiato. La maggior parte dei vecchi libri finisce nei solai o nelle cantine, rinchiusi dentro a dei bauli. Magari hanno anche subito un attacco dai parassiti della carta che hanno fatto il resto.

La prima cosa da fare è togliere la polvere ai libri così da fare una prima pulitura. In questo modo potremmo controllare lo stato di conservazione effettivo del libro. Per spolverare utilizziamo pure un panno in microfibra, un pennello da trucco o un pennello da spolvero che utilizziamo per togliere la polvere dai mobili.

Il panno o il pennello non devono essere né bagnati né umidi altrimenti la polvere invece di scivolare via si attaccherà con maggiore resistenza. Facciamo attenzione a non rovinare delle parti precarie e dobbiamo essere cauti anche nella zona della rilegatura. Se il libro è scollato possiamo procedere in un momento successivo alla riparazione.

Per togliere l’odore di stantio o di umidità possiamo sfruttare le proprietà aromatiche dell’alloro o del rosmarino. Basterà inserire una decina di foglie di alloro o degli aghetti di rosmarino fra le pagine e lasciare che ne assorbano l’odore. Sembrerà impossibile ma vedrai che in pochi giorni l’odore di vecchio sarà completamente sparito.

L’ultimo passaggio da fare, ed è anche quello più impegnativo, è inserire il libro dentro un sacchetto a cui aggiungeremo la sabbietta del gatto. I granuli usati per le lettiere degli animali hanno una capacità assorbente molto forte per cui in pochi giorni assorbirà l’umidità che ha causato l’ingiallimento e il libro tornerà come nuovo.

Quando toglieremo il libro dal sacchetto dovremo anche preoccuparci di togliere la polvere dei granuli con un panno in microfibra antistatico. Facciamo attenzione che non siano rimasti dei granuli che vadano a tagliare o a graffiare in modo accidentale la superficie delle varie pagine e delle copertine, sarebbe un peccato rovinare tutto alla fine del processo!