Perchè la Postepay potrebbe non funzionare? Ecco la risposta

La carta PostePay che non funziona può rappresentare un grosso problema: sempre più persone si affidano a questa prepagata – nella sua versione standard o con la PostePay Evolution – per gestire i propri risparmi e i pagamenti di utenze e dei propri acquisti.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Se la carta PostePay o l’app PostePay non funzionano, questo può significare non avere i propri soldi a disposizione. Un bel guaio soprattutto se siete a corto di alternative e avete urgenza di compiere operazioni. In quest’articolo proviamo a fornirvi una serie di controlli – anche detti “check” – da effettuare per verificare se c’è un problema legato alla carta oppure sul servizio fornito dalle Poste.

Perché la carta Postepay potrebbe non funzionare? Ecco la risposta

Il primo parametro a cui fare attenzione è la scadenza. Le carte Postepay – come tutte le carte di credito o debito – riportano una data di scadenza oltre la quale non possono essere utilizzate. Poste Italiane consiglia di rinnovare la carta Postepay nei sei mesi precedenti la scadenza in modo da garantirsi la continuità di utilizzo. Se la vostra carta PostePay è scaduta, non potrete effettuare operazioni né attraverso la carta oppure online.

Altro fattore “fisico” legato al malfunzionamento potrebbe essere una smagnetizzazione avvenuta per una scarica elettrostatica occorsa nei circuiti della carta. In questo caso la carta andrà sostituita andando presso un ufficio postale e chiedendone la sostituzione per un costo di 5 Euro: risolverete rapidamente, ma non in caso si tratti di una Postepay Evolution, che necessita di maggior tempo per essere sostituita.

Perché l’App PostePay potrebbe non funzionare?

Non è raro, invece, che di fronte al funzionamento corretto della carta sia l’App PostePay a non funzionare e ad impedire di effettuare movimenti di denaro ed operazioni. Accertato che il login costituito da User ID e Password siano corretti, c’è molto spesso poco da fare in questi casi, se non armarsi di pazienza e provare a risolvere diversamente.

I malfunzionamenti delle App e dei siti internet sono spessi dovuti a bug dal lato del fornitore, o magari ad aggiornamenti che comportano dei tempi più lunghi affinché tutto torni in regola. La prima cosa da fare in questi casi è fermare l’applicazione, chiuderla e riavviarla da zero.

Se ancora non funzionasse, l’ulteriore consiglio è quello di disinstallare l’App dal proprio dispositivo e re-installarla dallo store di riferimento, rieffettuando il login con le proprie credenziali. Se ancora non si dovesse essere risolto, forse è il caso di contattare Poste Italiane per segnalare il malfunzionamento.

Esiste un numero verde telefonico gratuito di assistenza dedicato ai problemi tecnici delle app di Poste Italiane: questo numero è 800.003.322. Il numero è attivo solo nei giorni feriali, dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00. Si tratta di un risponditore automatico, quindi non entrate in frustrazione per la voce registrata.

L’altra opzione è rappresentata dai canali ufficiali social di Poste Italiane, raggiungibili su Facebook e Twitter. Attraverso questi canali si può contattare il team di supporto con un messaggio privato ed esporre il proprio problema. Questo canale ha gli stessi orari di funzionalità del numero verde.

Perché PostePay potrebbe non funzionare? Orari notturni

Molto spesso Poste Italiane dedica gli orari notturni agli aggiornamenti dei sistemi. È frequente che non si possano utilizzare le APP e i siti dedicati tra le 2 e le 4 del mattino, oppure a partire dalla mezzanotte per diverse ore.

Questo perché, per causare meno disagi possibili, i server dedicati di Poste vengono aggiornati in queste ore. In questi casi basta aspettare il mattino successivo per portare al termine le proprie operazioni senza problemi.