Questa pianta elimina i cattivi odori: ecco qual è

Una pianta elimina i cattivi odori e allo stesso tempo purifica l’ambiente catturando gli agenti inquinanti. Non stiamo parlando di fantascienza ma di una pianta che forse avremo già in casa nostra. Molte persone la scelgono perché non richiede una grande manutenzione e vive bene anche se non le diamo troppa acqua da bere o ce ne dimentichiamo.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Quello che invece proprio non sopporta è il freddo eccessivo, gli sbalzi di temperatura e la sovraesposizione solare. Se evitiamo questi dettagli la pianta potrà vivere con noi per un lungo periodo di tempo durante il quale potrà crescere e prosperare presentando un fogliame verde, vivace e in salute.

Un’altra pianta aromatica, invece, che consumiamo moltissimo nella tradizione culinaria italiana è capace di far sparire l’odore di fritto in poco tempo tanto da farci dimenticare, ma non digerire, le patatine che abbiamo appena finito di mangiare. Anche questa pianta la troverai sicuramente in dispensa per cui non dovrai precipitarti dal fioraio o in negozio ad acquistarla.

Pianta elimina i cattivi odori

La pianta che elimina i cattivi odori è la Sanseveria. Si tratta di una pianta a foglie larghe verdi brillanti che ai lati presenta un colorito giallo. Sono delle piante molto robuste, resistenti e si adattano velocemente al nuovo ambiente in cui si trasferiscono. Sono però sensibili agli sbalzi di temperatura quindi va posizionata in una stanza dalla temperatura costante.

Possiamo tenere la Sanseveria in bagno o nel salotto affinché svolga in modo proficuo il suo compito. La sua funzione, infatti, è quella di depurare l’aria e lo fa in modo egregio. Ha la capacità di assorbire velocemente le sostanze inquinanti che possono entrare dalle nostre finestre e riportare l’aria ai valori di salute ottimali.

È dunque adatta per essere posizionata vicino alle finestre ma non in contatto con la luce diretta del sole. Più la pianta è grande e più sarà forte la sua capacità di assorbimento. Per cui dovremmo pensare in fase di acquisto alla grandezza della stanza in cui stazionerà la pianta così da garantirle un processo efficace.

Eliminare l’odore di fritto

Un altro fastidiosissimo odore è quello del fritto. Tra l’altro si fa veramente fatica a eliminarlo nonostante si faccia arieggiare per un bel po’ di tempo la cucina. Per risolvere il problema possiamo ricorrere al metodo della nonna, ovvero facendo sobbollire in una pentola dell’acqua, nella quale avremo introdotto una decina di foglie di alloro.

Il suo profumo intenso sarà in grado di aromatizzare l’ambiente nel giro di pochi minuti e di eliminare definitivamente il pesante odore di frittura. Quando avremo finito di far bollire il composto e l’acqua si sarà raffreddata, potremo filtrare il liquido all’interno di un contenitore spray e spruzzare il composto profumato su divani, cuscini e tende, così da togliere definitivamente il ricordo di quell’odoraccio.

La fase finale di purificazione della stanza e degli altri ambienti toccherà alla Sanseveria la quale agirà in fretta e così potremmo ritornare finalmente a sentire l’odore naturale della nostra casa e della nostra adorata famiglia.